Visualizza articoli per tag: calc

Oggi voglio condividere con voi un "Calcolatore di rate" realizzato con OpenOffice Calc e compatibile con Excel. Il file può essere utile sia per gestire il calcolo di eventuali rate relative a fatture pregresse, (per esempio fatture telefoniche), che a fini didattici (le formule sono in chiaro).

Ecco l'interfaccia (cliccate sull'immagine per aprirla a risoluzione più alta):

Il sistema consente di gestire fino a 12 fatture.

E' possibile calcolare un acconto+2 rate. Come acconto si può considerare anche una singola fattura (o più fatture). La parte rimanente viene divisa in 2 rate al 50%. In corrispondenza della fattura da considerare come acconto basta scrivere la lettera "A" (senza virgolette).

Il Sistema consente di visualizzare la percentuale di acconto che abbiamo raggiunto. Sotto il 30% la cella diventa rossa come impostazione predefinita ma non inficia il funzionamento del calcolatore. Solitamente il 30% è il minimo richiesto in questa tipologia di piani rata):



Ecco come si presenta il campo Acconto se inferiore al 30%:



I campi dov'è presente il testo "(aut.)" vengono compilati in automatico (il numero progressivo delle fatture, il numero di rate e il periodo):



Il periodo è un campo facoltativo (può essere utilizzato nel caso di fatture mensili ad esempio). E' associato a un numero progressivo da 1 a 12 che dobbiamo scrivere noi.  Ad ogni numero corrisponde il relativo periodo di emissione della fattura che può essere PARI o DISPARI (P/D).

Nella sezione inferiore possiamo vedere un riassunto del piano rata:



E un riassunto degli acconti e delle rate per singole fatture:



Il file è in formato .ODS e si può aprire con OpenOffice Calc o con Excel.

Potete scaricare il file zippato cliccando qui.

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica
Etichettato sotto

Il seguente tutorial può essere utile a chi ha protetto un foglio di calcolo di OpenOffice Calc e non ricorda più la password per abilitare la modifica delle celle. E' stato testato su OpenOffice 4.1.5 (su Windows 10).

Quando una cella è protetta e proviamo a modificarla compare il seguente messaggio di errore:



Per abilitare la modifica è necessario sproteggere il foglio del nostro documento cliccando sul menu Strumenti>Proteggi documento>Foglio... e togliere il segno di spunta con un clic:



A questo punto è richiesta la password che abbiamo usato per proteggere il documento la prima volta; se non la ricordiamo non è possibile procedere con la disattivazione della protezione:



Vediamo come risolvere il problema!

Per prima cosa abilitiamo in una finestra di Windows la visualizzazione delle estensioni dei files:



Rinominiamo il nostro documento con estensione .zip (l'estensione originale è .ods):


Confermiamo la modifica cliccando su Sì:



Clicchiamo 2 volte sul file; verrà aperto con il vostro programma predefinito per la gestione degli archivi compressi (nel mio caso 7-Zip):



A questo punto selezioniamo con il tasto destro del mouse il file content.xml e clicchiamo sull'opzione Apri con l'editor predefinito (in alternativa possiamo estrapolare il file, modificarlo e riaggiungerlo all'archivio compresso):



Nel mio caso e nella maggior parte dei casi l'editor predefinito è il Blocco note. Ecco il contenuto del file:



Se abbiamo difficoltà con il Blocco note estrapoliamo il file ed apriamolo con WordPad.

Dal menu Modifica selezioniamo l'opzione Trova...:



Cerchiamo il seguente testo table:protected="true":



Chiudiamo la finestra di ricerca e modifichiamo il testo da true a false (così facendo disattiviamo la protezione del foglio):



Chiudiamo il file e confermiamo il salvataggio richiesto:



Il programma ci chiederà se confermare le modifiche apportate al file dell'archivio; confermiamo con OK:



Chiudiamo il programma e rinominiamo il file in .ods:



Confermiamo come in precedenza:



Adesso la protezione del foglio è disabilitata e possiamo procedere con le modifiche:

Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

La  Formattazione condizionale serve per definire gli stili di formattazione delle celle a seconda di determinate condizioni.

E' possibile specificare fino a tre condizioni da confrontare con il contenuto dei valori delle celle o delle formule. Le condizioni vengono valutate in ordine, da 1 a 3. Se la condizione 1 corrisponde, viene usato lo stile definito. Diversamente, viene valutata la condizione 2 e viene usato il relativo stile. Se neppure questo stile corrisponde, viene valutata la condizione 3.

Vediamo un esempio pratico: un prospetto per gestire le rateizzazioni dei nostri clienti. Con la formattazione condizionale possiamo fare in modo di cambiare il colore della cella associata alla verifica della scadenza della data di pagamento dell'acconto. Se la data è scaduta il colore cella cella sarà rosso, altrimenti verde.



Per prima cosa utilizziamo la seguente formula per verificare la data di scadenza di pagamento dell'acconto:
=SE(E5<OGGI(); "Scaduto!" ; "Non scaduto")

La sintassi è la seguente: se la data di pagamento dell'acconto è inferiore alla data odierna (e quindi il cliente non ha rispettato i tempi concordati) mostra come risultato "Scaduto!" altrimenti "Non scaduto".

Adesso dobbiamo fare in modo di far cambiare la formattazione della cella in base al risultato della formula precedente.

Creiamo una Legenda con i valori per la verifica (Non scaduto e Scaduto!).

Selezioniamo la cella del risultato (F5) e clicchiamo sul menu Formato; selezioniamo quindi la voce Formattazione condizionale...



Impostiamo le condizioni lasciando l'impostazione predefinita e selezionando il valore della cella della legenda:





Per impostare lo stile della cella clicchiamo sul pulsante Nuovo stile... spostiamoci sulla scheda Sfondo e selezioniamo il colore rosso nel caso in cui la data di pagamento ha superato quella odierna e verde nel caso in cui la data di pagamento non è ancora passata:





Ecco il risultato finale:



A questo punto possiamo applicare un filtro per selezionare solo le pratiche scadute e da ricontattare. Per farlo selezioniamo la cella F4 e clicchiamo sul menu Datie posi su Filtro>Filtro automatico:



Selezioniamo dal menu a tendina la voce Scaduto!:




Ecco il risultato finale:



La formattazione condizionale di una cella si può "copiare" nelle celle adiacenti nello stesso modo in cui copiamo le formule (trascinando il segno "+" nero nell'angolo della cella.

Il gioco è fatto ;)

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

Oggi vedrete come importare dei dati da un file di testo (realizzato con il Blocco note di Windows) a OpenOffice Calc, suddividendoli in colonne separate. Per il tutorial ho utilizzato la versione 4.1.5 di OpenOffice.

Ecco un esempio di dati che potrebbe essere necessario importare in un foglio di calcolo (spreadsheet in Inglese):

Per suddividere i dati in colonne procediamo come segue.

Cliccate sul menu Inserisci>Foglio da file...



Selezionate quindi il file da importare. Si aprirà la seguente finestra:



Come potete vedere i dati vengono suddivisi in colonne separate. Fate attenzione a non mettere un doppio spazio tra una parola e l'altra altrimenti verrà considerata una colonna in più.

Confermate cliccando su OK:



Ecco il risultato finale:



Adesso che avete capito il meccanismo potete anche copiare i dati selezionandoli direttamente dal file di testo e incollandoli direttamente su Calc; nella finestra delle opzioni che compare selezionate "Spazio" e cliccate su "OK":



Otterrete così lo stesso risultato ma con 2 passaggi in meno!

Il gioco è fatto ;)

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

Oggi vedremo come contare le righe su Microsoft Excel e OpenOffice Calc.

Supponiamo di avere un elenco di nominativi in un foglio elettronico. Può capitare di dover contare le righe che compongono il file.



Per contare le righe possiamo utilizzare la funzione SUBTOTALE con la seguente sintassi (considerando l'esempio):

=SUBTOTALE(3;A2:A5)

Ecco il risultato:

3 è il numero della funzione CONTA.VALORI che include i valori nascosti

Nel caso in cui ci siano righe nascoste il risultato sarà sempre lo stesso:



Se vogliamo escludere i valori nascosti dobbiamo sostituire il valore 3 con 103:



Nel caso in cui sia applicato un filtro, possiamo utilizzare la prima formula e verranno contate solo le righe visibili:



Il gioco è fatto ;)

Sostieni il mio sito con un acquisto qualsiasi su Amazon da questo link:
 https://amzn.to/2P3osjl

Pubblicato in Informatica
Etichettato sotto

Richiedi un tutorial

Sostieni il sito

Computermania.org è un sito amatoriale creato da un appassionato di informatica che ha dedicato centinaia di ore di lavoro (soprattutto notturne!), per offrire a tutti articoli e trucchi di qualità e per risolvere i problemi tecnologici quotidiani. Puoi dimostrare il tuo apprezzamento per il lavoro fatto effettuando una piccola donazione su PayPal cliccando sul seguente pulstante o collegandovi a questo link: https://www.paypal.me/robertopd79 GRAZIE! Roberto