Visualizza articoli per tag: password

Giovedì, 06 Febbraio 2020 14:41

Come recuperare la password della rete Wifi

In questo tutorial vi spiego come recuperare velocemente la password della rete Wifi. Fermo restando che la password è visibile in chiaro nel retro o nella parte laterale di alcuni modelli di router, questo sistema consente di visualizzare le credenziali di tutte le reti Wifi a cui ci siamo collegati nel corso del tempo.

A fine tutorial vi spiego come recuperare le password utilizzando il prompt dei comandi (la procedura è più complicata per cui se non siete pratici non ve la consiglio).

Utilizzeremo il programma gratuito WirelessKeyView giunto alla versione 2.11 e sviluppato dalla NirSoft. Il programma non necessita di installazione. Il test è stato effettuato su Windows 10 a 64 bit.

Colleghiamoci al sito dello sviluppatore:

http://www.nirsoft.net/utils/wireless_key.html

Nella parte inferiore della pagina clicchiamo sul link relativo alla versione del Sistema Operativo che utilizziamo per avviare il download (nel mio caso WirlessKeyView for x64).

Il file in formato .ZIP è protetto da password (come evidenziato nell'immagine):



Avviamo il download cliccando sul link e salviamo il file:



Questo è il contenuto della cartella zippata:



Al momento della decompressione viene richiesta la password evidenziata in precedenza (
WKey4567#). Copiamola e incolliamola nel relativo campo:



Clicchiamo due volte sul file WirelessKeyView per avviare il programma:



Questa è l'interfaccia del programma; nella sezione Network Name vediamo l'elenco delle reti a cui ci siamo collegati (e il relativo nome). Nella sezione Key (Ascii) la relativa password:



E' possibile selezionare ogni singola rete con il tasto destro del mouse per accedere alle varie opzioni. Possiamo copiare la chiave (Copy Key (Ascii), salvarla, esportala (Export Selected Items) ecc...



Se clicchiamo su Properties è possibile vedere nel dettaglio tutti i parametri della rete che abbiamo selezionato:



E' possibile visualizzare le password di rete anche utilizzando il prompt dei comandi. Vediamo come fare. Clicchiamo la combinazione di tasti WINDOWS+R; scriviamo cmd e confermiamo con invio:



Scriviamo il comando
netsh wlan show profile e confermiamo con invio; comparirà l'elenco delle reti a cui ci siamo collegati:



A questo punto trascriviamo il nome completo della rete di cui vogliamo visualizzare la password (nell'esempio la rete AndroidAP) e scriviamo il seguente comando:

netsh wlan show profile AndroidAP key=clear



Il risultato è il seguente; spostiamoci nella sezione Contenuto chiave (o Key Content) per visualizzare la password in chiaro:



Nel caso in cui fosse richiesto avviamo il Prompt dei comandi come amministratore scrivendo nel campo di ricerca del menu start "prompt", selezionando l'app con il tasto destro del mouse e cliccando su Esegui come amministratore:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:


Pubblicato in Informatica
Etichettato sotto

INFO

La procedura è stata testata con successo su Windows 10 Home

Oggi vi spiego come rimuovere velocemente la richiesta di password all'avvio di Windows 10 e alla riattivazione del PC dopo la sospensione.

Per prima cosa scriviamo il comando netplwiz nella campo di ricerca di Windows (dal menu Start) e clicchiamo Invio per eseguirlo:



Si aprirà la finestra Account utente; dall'elenco degli utente del computer selezioniamo quello a cui dobbiamo disabilitare l'inserimento delle credenziali:



Togliamo il segno di spunta relativo all'opzione "Per utilizzare questo computer è necessario che l'utente immetta il nome e la password" e cliccamo sul pulsante Applica:



Si aprirà la seguente finestra in cui dobbiamo inserire le attuali credenziali; confermiamo cliccando sul pulsante OK:



Per disabilitare la richiesta di password alla riattivazione del PC dopo la sospensione scriviamo Opzioni di accesso nel campo di ricerca dal menu Start e confermiamo con Invio:



Si aprirà la seguente finestra:



Nella parte destra della finestra scorriamo verso il basso fino alla sezione Richiedi l'accesso (Dopo un periodo di assenza, quando vuoi che Windows ti richieda di eseguire nuovamente l'accesso?):



Dal menu a tendina selezioniamo l'opzione Mai per disabilitare la richiesta di password dalla sospensione del Sistema:



Il gioco è fatto ;)

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica
Domenica, 14 Luglio 2019 10:37

Come proteggere una cartella con password

Avete l'abitudine di conservare i documenti importanti in una cartella specifica del vostro PC? Volete proteggerla con password per aumentare la sicurezza? Oggi vi spiego come fare con il programma gratuito My Lockbox 4.1.5.0. Il test è stato effettuato su Windows 10 Home a 64 bit.

Scarichiamo il programma da questo link cliccando sul pulsante Download:
https://www.malavida.com/it/soft/my-lockbox/download



Eseguiamo l'installer (la lingua Italiana è selezionata di default) e confermiamo con OK:



Accettiamo i termini e clicchiamo su Avanti:



Scegliamo la cartella di installazione e clicchiamo nuovamente sul pulsante Avanti:



Se lo desideriamo possiamo evitare di creare una cartella nel menu Start mettendo un segno di spunta nella sezione evidenziata; proseguiamo cliccando sul pulsante Avanti:



Procediamo con l'installazione cliccando sul pulsante Installa:



Se ci interessa aggiungere l'opzione di protezione al menu contestuale del mouse lasciamo il segno di spunta come nell'immagine; proseguiamo cliccando sul pulsante Avanti:



Il programma ci chiederà se desideriamo installare anche il software Hide Folder Ext, che consente di proteggere una cartella su un'unità di memoria esterna (come una scheda SD, una pendrive, un hard disk ecc...). Questo programma però è in versione trial per cui possiamo scegliere la seconda opzione se non ci interessa testarlo. Clicchiamo sul pulsante Avanti per terminare l'installazione:



L'installazione è terminata; completiamola cliccando su Fine:



Scegliamo una password e inseriamo un indirizzo e-mail per il recupero; confermiamo cliccando sul pulsante OK:



Il programma ci conferma l'avvenuta impostazione della password:



Selezioniamo la cartella da proteggere cliccando sul pulsante Sfoglia...:



Clicchiamo su OK:



Riconfermiamo con OK:



Compariranno queste 2 icone sul desktop:



La prima serve ad aprire la nostra "cassaforte"; la seconda il pannello di controllo del programma. Quando clicchiamo su una delle 2 icone verrà richiesta la password impostata in precedenza:



Se clicchiamo sull'icona a destra del campo di inserimento password si aprirà un tastierino numerico:



Possiamo copiare i files direttamente nella finestra del programma (o prima di proteggerla):



Incolliamo i files da proteggere all'interno della cartella:



Se clicchiamo sul pulsante Open My Lockbox Control Panel... si aprirà la seguente finestra; clicchiamo sul pulsante Proteggi per proteggere la cartella:




Dalla finestra attiva clicchiamo sul pulsante Ebable protection in alto a destra:



La cartella scomparirà. Per riattivarla clicchiamo sull'icona My Lockbox sul desktop e inseriamo la password.

E' possibile proteggere una cartella direttamente selezionandola con il tasto destro del mouse e scegliendo l'opzione Protect with My Lockbox:



Nel caso in cui non ricordiamo la password è possibile recuperarla con la procedura di recupero come mostrato nell'immagine:




Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

Il seguente tutorial può essere utile a chi ha protetto un foglio di calcolo di OpenOffice Calc e non ricorda più la password per abilitare la modifica delle celle. E' stato testato su OpenOffice 4.1.5 (su Windows 10).

Quando una cella è protetta e proviamo a modificarla compare il seguente messaggio di errore:



Per abilitare la modifica è necessario sproteggere il foglio del nostro documento cliccando sul menu Strumenti>Proteggi documento>Foglio... e togliere il segno di spunta con un clic:



A questo punto è richiesta la password che abbiamo usato per proteggere il documento la prima volta; se non la ricordiamo non è possibile procedere con la disattivazione della protezione:



Vediamo come risolvere il problema!

Per prima cosa abilitiamo in una finestra di Windows la visualizzazione delle estensioni dei files:



Rinominiamo il nostro documento con estensione .zip (l'estensione originale è .ods):


Confermiamo la modifica cliccando su Sì:



Clicchiamo 2 volte sul file; verrà aperto con il vostro programma predefinito per la gestione degli archivi compressi (nel mio caso 7-Zip):



A questo punto selezioniamo con il tasto destro del mouse il file content.xml e clicchiamo sull'opzione Apri con l'editor predefinito (in alternativa possiamo estrapolare il file, modificarlo e riaggiungerlo all'archivio compresso):



Nel mio caso e nella maggior parte dei casi l'editor predefinito è il Blocco note. Ecco il contenuto del file:



Se abbiamo difficoltà con il Blocco note estrapoliamo il file ed apriamolo con WordPad.

Dal menu Modifica selezioniamo l'opzione Trova...:



Cerchiamo il seguente testo table:protected="true":



Chiudiamo la finestra di ricerca e modifichiamo il testo da true a false (così facendo disattiviamo la protezione del foglio):



Chiudiamo il file e confermiamo il salvataggio richiesto:



Il programma ci chiederà se confermare le modifiche apportate al file dell'archivio; confermiamo con OK:



Chiudiamo il programma e rinominiamo il file in .ods:



Confermiamo come in precedenza:



Adesso la protezione del foglio è disabilitata e possiamo procedere con le modifiche:

Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

Richiedi un tutorial
 Clicca qui per scoprire i servizi freelance perfetti per il tuo business!
Trova servizi di alta qualità per ogni prezzo. Nessuna tariffa oraria, solo prezzi per progetto.
Trova il freelance giusto per iniziare a lavorare sul tuo progetto in pochi minuti.

Sostieni il sito

Computermania.org è un sito amatoriale creato da un appassionato di informatica che ha dedicato centinaia di ore di lavoro (soprattutto notturne!), per offrire a tutti articoli e trucchi di qualità e per risolvere i problemi tecnologici quotidiani. Puoi dimostrare il tuo apprezzamento per il lavoro fatto effettuando una piccola donazione su PayPal cliccando sul seguente pulstante o collegandovi a questo link: https://www.paypal.me/robertopd79 GRAZIE! Roberto