Visualizza articoli per tag: windows10

Mercoledì, 18 Marzo 2020 15:12

Come installare FFMPEG su Windows 10

FFmpeg (Fast Forward MPEG, letteralmente Avanzamento rapido MPEG), è una suite software open source che consente la registrazione/conversione/riproduzione audio e video. L'interfaccia è a riga di comando per cui non molto intuitiva per chi non l'ha mai utilizzata.

In questo tutorial vi spiego come installare il software su Windows 10 Home (il test è stato effettuato sulla versione a 64 bit).

Cominciamo subito!

Per prima cosa collegatevi a questo sito per scaricare il pacchetto compatibile per Windows:

https://ffmpeg.zeranoe.com/builds/

Selezionate il vostro Sistema operativo e cliccate sul pulsante Download Build
(nel tutorial ho scaricato la versione 4.2.2 Static per Windows a 64 bit):



Salvate il file:



Aprite il file con il vostro gestore di archivi (io utilizzo 7-Zip):



Scompattate l'archivio nel disco "C:" (Windows (C:):



Per selezionare la cartella di destinazione cliccate sul pulsante OK:



Confermate la copia dei files cliccando sul pulsante OK:



A questo punto rinominate la cartella da ffmpeg-4.2.2-win64-static a ffmpeg (questo solo per semplificare l'inserimento del comando visto che non è presente un'interfaccia grafica):
 


Questo è il contenuto della cartella scompattata:



Aprite la cartella bin e copiate il percorso:
C:\ffmpeg\bin



A questo punto scrivete "env" (senza virgolette) nel campo di ricerca del menu Start e cliccate su Invio per modificare le variabili di ambiente relative al Sistema:



Le Variabili di Ambiente sono stringhe che contengono informazioni ed impostazioni che possono essere utilizzate per controllare il comportamento ed il funzionamento di diversi programmi e del Sistema Operativo.

Potete ottenere lo stesso risultato cliccando la combinazione di tasti WIN+R  (per aprire la finestra Esegui) e scrivendo il comando SystemPropertiesAdvanced.exe:



Si aprirà questa finestra; cliccate su Variabili d'ambiente:



Questo è il risultato:



Cliccate su Path e poi sul pulsante Modifica... (o cliccateci sopra 2 volte):



Si aprirà questa finestra:



Cliccate sul pulsante Nuovo ed incollate il percorso che avete copiato in precedenza; confermate quindi cliccando sul pulsante OK:



A questo punto potete aprire il Promt dei comandi scrivendo cmd nel campo di ricerca del menu Start e poi cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando l'opzione Esegui come amministratore:



Scrivete ffmpeg e confermate con Invio; se avete seguito alla lettera la procedura descritta dovrebbe avviarsi il programma:



Se dovesse apparire il messaggio di testo "ffmpeg non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch", significa che molto probabilmente avete inserito un percorso errato all'interno della variabile "path".



E adesso vediamo un esempio pratico di utilizzo di FFMPEG. Convertirò un file video in formato MP4 in un file audio in formato MP3. In pratica convertirò un video musicale in un file audio da copiare ed ascoltare. Il file video.mp4 si trova sul Desktop; per aprire la directory basta scrivere i comando cd desktop. A questo punto potete copiare il seguente codice e confermare con Invio:
ffmpeg -i video.mp4 -acodec libmp3lame -b:a 192k -vn audio.mp3



LAME è un software open source usato per codificare i file audio in formato MP3. 192k è il bitrate del file audio (che ne determina la qualità).

La conversione dura pochi secondi:




Il file mp3 verrà salvato nella stessa posizione del file video a meno che non si specifica un percorso diverso.


Vedi anche "Come scaricare un video da Dplay (procedura alternativa)" utilizzando youtube-dl:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-scaricare-un-video-da-dplay-procedura-alternativa


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Hai un'idea o una richiesta per un tutorial? Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

Pubblicato in Informatica
Etichettato sotto

DISCLAIMER

Prima di apportare modifiche al registro di configurazione del Sistema è bene farne un backup.

Per fare un backup del registro scrivere "regedit" nella casella di ricerca del menu start e cliccare sul tasto invio. Il file è in formato .reg.

Dalla finestra che si apre selezionare File>Esporta e salvare il file di configurazione del registro.



Per ripristinare il registro in caso di malfunzionamenti basta cliccare 2 volte sul file esportato e confermare.

La procedura è stata testata su
Windows 10 Home 1803 (10 Maggio 2018) Build 17134.407.

Non è garantito il funzionamento su versioni successive.

 

Oggi vi spiego come disattivare l'opzione predefinita di Windows 10 relativa alla disposizione automatica delle icone in una cartella. In poche parole disabilitando questa opzione potremo spostare liberamente un file all'interno di una qualsiasi cartella (cosa che era possibile fare nelle versioni precedenti di Windows).

Attualmente nelle opzioni di visualizzazione della cartella non sono presenti le voci Disposizione automatica e Allinea alla griglia. Noi le abiliteremo.


Per prima cosa scarichiamo il file disable-auto-arrange-in-folder.reg



Eseguiamolo con un doppio clic; comparirà la seguente finestra; clicchiamo su Esegui per confermare:



Confermiamo cliccando sul pulsante Sì:



Una finestra ci confermerà le modifiche effettuate; terminiamo cliccando su OK:



A questo punto torniamo nella cartella di partenza e cambiamo la visualizzazione delle icone:



Clicchiamo con il tasto destro del mouse nella cartella e possiamo notare che adesso le opzioni sono presenti e disattivate:



Adesso possiamo spostare liberamente i files nella posizione desiderata:



Nel caso in cui cambi la visualizzazione predefinita di tutte le cartelle dopo aver apportato la modifica al registro apriamo una cartella qualsiasi, scegliamo le impostazioni di visualizzazione che vogliamo. Poi apriamo la scheda Visualizza:



All'estrema destra clicchiamo su Opzioni e sulla voce Modifica opzioni cartelle e ricerca:



Clicchiamo nella scheda Visualizzazione e sul pulsante Applica alle cartelle; confermiamo cliccando su OK:



Confermiamo cliccando su pulsante Sì:



In questo modo le impostazioni di visualizzazione verranno applicate a tutte le cartelle (incluse le sottocartelle).

Per riabilitare l'opzione predefinita di disposizione automatica è disponibile il seguente file di registro.

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica

Oggi vi spiegherò come condividere in pochi semplici passaggi la proiezione in tempo reale del nostro smartphone Android in una finestra di Windows 10. Non è necessario installare nessuna app. Utilizzeremo l'app Connetti già presente in Windows 10 e la funzione Screen Mirroring già presente su Android.

Cominciamo subito! Andiamo nel menu Start e selezioniamo le voci App>Connetti:



Si aprirà la seguente finestra:



Dal nostro smartphone attiviamo la funzione Screen Mirroring:



Clicchiamo nella sezione evidenziata nell'immagine per connettere il nostro dispositivo:



Attendiamo qualche secondo:




Il Sistema si prepara per la proiezione:



Adesso è possibile vedere tutto quello che facciamo nella finestra "proiettata sullo schermo":

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Informatica
Venerdì, 31 Agosto 2018 15:46

Come emulare l'Amiga al PC e il mitico Superfrog

DISCLAIMER

Le informazioni contenute in questo tutorial sono a puro scopo didattico. Il webmaster non si assume alcuna responsabilità, implicita o esplicita, per qualsiasi altro uso.

Tempo fa mi è stata richiesta una guida all'emulazione di Amiga su PC. Pensando all'Amiga mi è tornato subito in mente il mitico Superfrog. Oggi vi propongo questo tutorial in cui vi spiego passo passo come procedere all'installazione e alla configurazione dell'emulatore più famoso per Amiga: WinUAE.

L'installazione è stata testata su Windows 10 a 64 bit+WinUAE 4.0.1 a 64 bit (al 16 Luglio 2018).

Per prima cosa scarichiamo l'installer delll'emulatore dal sito ufficiale:
http://www.winuae.net/download/



Avviamo il setup e seguiamo la procedura guidata:



Al termine clicchiamo su Finish:



Questo è il contenuto della cartella del programma:



Se proviamo ad avviare l'emulatore comparirà il seguente messaggio di errore:

- KS ROM v1.3 (A500,A1000,A2000) rev 34.5 (256k) [315093-02]
- KS ROM v1.3 (A3000)(SK) rev 34.5 (256k)



Questo perchè per il funzionamento dobbiamo implementare il Kiskstart, che
è il firmware di Amiga sviluppato da Commodore comprendente le componenti principali del sistema operativo AmigaOS.

Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 




Scarichiamo il firmware da questo link (Kickstart-v3.1-rev40.63-1993-Commodore-A500-A600-A2000):
https://www.ikod.se/download/



Per aumentare la compatibilità scarichiamo anche il Kickstart 1.3 (34.5) (A500-A2500-A3000-CDTV) (Commodore) (1987)[!] da questo link:
http://files.swos.eu/amiga/kickroms/



Copiamo tutti i files in una cartella e spostiamola nella directory principale del programma che si trova tui: C:/Program Files/WinUAE

Riapriamo l'emulatore e andiamo nella sezione Path; spostiamoci a destra nella sezione evidenziata nell'immagine e clicchiamo sul pulsante con i tre puntini; richiamiamo quindi la cartella che abbiamo copiato prima:

Clicchiamo sul pulsante "Seleziona cartella" (io ho creato la cartella Firmware):



A questo punto clicchiamo su RAM ed aumentiamo il valore predefinito per velocizzare il caricamento; io l'ho impostato a 4 MB:



Clicchiamo quindi su Game ports e scegliamo la combinazione di tasti della tastiera con cui interagire; nel tutorial ho scelto il Keyboard Layout B:



Infine clicchiamo su Configurations e salviamo la nostra configurazione con un nome; confermiamo cliccando sul pulsante Save:



Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 



Questo ci consente di importarla ogni volta che vogliamo (cliccando sul pulsante Load).

A questo punto scarichiamo i files del gioco da questo link cliccando su Commodore Amiga - Games ADF:
http://www.planetemu.net/machine/amiga 



Clicchiamo sulla lettera S per filtrare tutti i giochi per lettera e cerchiamo Superfrog:



Il gioco è diviso in 4 floppy; scarichiamo i 4 files evidenziati e salviamoli in una cartella che copieremo nella directory dell'emulatore (Giochi/superfrog):

Clicchiamo nella sezione "Floppy drives"  nell'emulatore, e a destra carichiamo i files relativi al gioco abilitando con un segno di spunta i drive DF0, DF1, DF2, DF3 (in base al numero di files in cui è suddiviso il gioco). Infine clicchiamo su Start:



Se non dovessimo eseguire l'ultimo passaggio, comparirebbe la seguente schermata che richiede l'inserimento del floppy:



Attendiamo:



Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


Comparirà la seguente schermata; Per andare avanti clicchiamo 2 volte con il mouse e attendiamo il caricamento:



Quando compare la seguente schermata clicchiamo la combinazione di tasti TASTO WIN+G per proseguire:



Attendiamo il caricamento del gioco:



Clicchiamo sul pulsante "alt gr" 2 volte per avviare il gioco:



Per giocare basta utilizzare le 4 frecce (quella in su per saltare).

Per i più pigri esiste una versione online di Superfrog che potete trovare a questo link:
https://classicreload.com/superfrog.html

Buon divertimento!

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Gaming

Richiedi un tutorial
 Clicca qui per scoprire i servizi freelance perfetti per il tuo business!
Trova servizi di alta qualità per ogni prezzo. Nessuna tariffa oraria, solo prezzi per progetto.
Trova il freelance giusto per iniziare a lavorare sul tuo progetto in pochi minuti.

Sostieni il sito

Computermania.org è un sito amatoriale creato da un appassionato di informatica che ha dedicato centinaia di ore di lavoro (soprattutto notturne!), per offrire a tutti articoli e trucchi di qualità e per risolvere i problemi tecnologici quotidiani. Puoi dimostrare il tuo apprezzamento per il lavoro fatto effettuando una piccola donazione su PayPal cliccando sul seguente pulstante o collegandovi a questo link: https://www.paypal.me/robertopd79 GRAZIE! Roberto