Visualizza articoli per tag: wordpress

Mercoledì, 19 Agosto 2020 09:14

Come annullare l'ultimo aggiornamento di WordPress

DISCLAIMER
Prima di procedere con il tutorial ricordatevi sempre di effettuare il backup del sito e del database per risolvere eventuali problemi di malfunzionamento che potrebbero presentarsi per incompatibilità o imprevisti durante l'aggiornamento.

Periodicamente vengono gli sviluppatori di WordPress rilasciano degli aggiornamenti del core per correggere falle nella sicurezza, aggiungere nuove funzionalità ecc...

Può capitare che un aggiornamento del core causi il malfunzionamento o il blocco del sito (per problemi di compatibilità con un plugin o un tema nella maggior parte dei casi).

Fermo restando che sarebbe buona norma testare gli aggiornamenti in locale o in un ambiente di staging prima di effettuarli sul sito che utilizzate, esiste la possibilità di annullare l'ultimo aggiornamento di WordPress effettuato utilizzando un plugin.

Il plugin in questione si chiama
WP Downgrade | Specific Core Version. Oltre alla funzionalità di downgrade il plugin consente di impostare la versione Target (predefinita) da utilizzare nel sito. Finchè è impostata una versione Target WordPress utilizzerà solo quella.
 
Per il tutorial ho aggiornato un sito da WordPress 5.0.10 alla recente 5.5 per poi tornare indietro.

Dalla Bacheca potete vedere in basso evidenziata la versione attualmente in uso su un sito di test:



Cercate il plugin dal backend o scaricatelo dal link ufficiale:
https://it.wordpress.org/plugins/wp-downgrade/



Procedete con l'installazione e attivatelo cliccando sul pulsante Attiva plugin:



Aggiornate WordPress cliccando sul link Aggiorna ora:



Confermate cliccando sul pulsante Aggiorna ora:



L'aggiornamento è andato a buon fine:



Per procedere al downgrade dalla versione 5.5 alla versione di partenza (
5.0.10) procedete come segue. Cliccate su Impostazioni>WP Downgrade:



Questo è il pannello di controllo del plugin; attualmente il plugin è inattivo (Inactive) e viene mostrata la versione corrente:



Nel campo WordPress Target Version inserite la versione precedente di WordPress e cliccate sul pulsante Salva modifiche:



La versione Target è stata impostata su WP 5.0.10; cliccate sul pulsante Up-/Downgrade Core:



Cliccate sul pulsante Reinstalla ora:



Siete tornati con successo alla versione precedente:



Se tornate al pannello di controllo del plugin potrete visualizzare un messaggio che conferma l'utilizzo della versione desiderata di WordPress. Per tornare al normale sistema di aggiornamento di WordPress basta lasciare il campo WordPress Target Version vuoto, salvare le modifiche e cliccare sul link di aggiornamento classico https://www.sito.xx/wp-admin/update-core.php:



A questo link è disponibile un elenco delle versioni rilasciate di WordPress:
https://wordpress.org/download/releases/

Valutate bene la possibilità di utilizzare una versione Target non aggiornata ai fini della sicurezza e della tipologia di sito.

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 





Hai un'idea o una richiesta per un tutorial?
Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

Pubblicato in Webmaster

L'autenticazione a due fattori o 2FA (Two-Factor Authentication) è un sistema di protezione dell'accesso ad una sezione riservata online. Rispetto al tradizionale accesso tramite l'inserimento di un nome utente e di una password, è richiesto un ulteriore codice che viene generato sul momento.

Il sistema è utilizzato da tempo dagli istituti di credito bancari che per l'accesso richiedono oltre alle credenziali una password OTP (One Time Password, password monouso) generata tramite APP o dispositivo fisico ad hoc (token).

Sui siti web, l'autenticazione a 2 fattori è una ulteriore garanzia di sicurezza per l'accesso all'area amministrativa. Su WordPress è possibile abilitare la 2FA tramite il plugin Wordfence in accoppiata con l'APP
Google Authenticator.

Vediamo come fare!

Per prima cosa scaricate ed installate l'APP Google Authenticator da questo link:
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.google.android.apps.authenticator2&hl=it


Cliccate sulla voce di menu Wordfence e su Login Security:



Si aprirà la seguente schermata:



Aprite l'APP Google Authenticator e inquadrate il QR code generato cliccando sull'opzione Leggi codice a barre (è necessario autorizzare l'APP a scattare foto cliccando su CONSENTI prima):





Un messaggio confermerà l'aggiunta dell'account:



Copiate il codice generato ed incollatelo entro 30 secondi nell'apposito campo di Wordfence; confermate cliccando sul pulsante ACTIVATE:



Il sistema consiglia di scaricare i codici di recupero nel caso in cui ci fossero problemi di autenticazione sul dispositivo o se il dispositivo stesso non dovesse più funzionare o andasse smarrito. Cliccate sul pulsante DOWNLOAD per scaricare il file in formato txt:



Salvate il file in un posto sicuro:



Si aprirà la schermata di gestione dell'autenticazione a 2 fattori (è possibile disabilitare questa funzione cliccando sul pulsante DEACTIVATE):



Per testare il funzionamento dell'autenticazione a 2 fattori sloggatevi dal sito:



Ricollegatevi alla pagina di amministrazione ed inserite le credenziali. Confermate cliccando sul pulsante Login:



Comparirà una seconda schermata di login in cui dovete inserire il codice di autenticazione di 6 numeri generato nell'APP (che dovete aprire); affrettatevi a farlo perchè il codice è valido per 30 secondi; confermate cliccando sul pulsante Log in:



Verrete reindirizzati alla Bacheca di WordPress.

====================================

ERROR Activating 2FA

Durante l'attivazione della funzionalità 2FA potrebbe comparire il seguente messaggio di errore:



Verificate le impostazioni relative all'ora del sito cliccando su Impostazioni>generali:



Verificate che il fuso orario sia impostato su Roma dal menu a tendina. Salvate per confermare ed eseguite nuovamente la procedura di attivazione dell'autenticazione a 2 fattori:



Nella schermata di Wordfence è possibile verificare l'ora del Server che deve coincidere con quella che risulta nelle impostazioni di WordPress altrimenti il Sistema darà l'errore precedente:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 





Hai un'idea o una richiesta per un tutorial?
Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

Pubblicato in Webmaster

Per chi non lo sapesse Divi è uno dei migliori temi per WordPress. Sviluppato da https://www.elegantthemes.com consente di sviluppare un sito con un editor visivo semplicissimo da utilizzare e personalizzare. Potete testare gratuitamente l'editor questo link:

https://www.elegantthemesdemo.com/?et_fb=1

Esistono diversi siti da cui scaricare layout gratuiti da utilizzare su Divi. Oggi vi spiego come importarne uno nella libreria. Si può scaricare da qui:
https://www.markhendriksen.com/free-divi-layouts/

In particolare testeremo il layout Agency layout pack (https://www.markhendriksen.com/free-divi-agency-layout-pack/)

Possiamo vedere una demo da questo link:
https://www.freelayoutpackagency.markhendriksen.com/

Procediamo con il download cliccando nella sezione evidenziata nell'immagine:



Registriamo un account gratuito:





L'account è pronto per essere attivato. Attendiamo una mail di conferma:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 




Dopo aver ricevuto la mail colleghiamoci a questo link e procediamo con il download del pacchetto cliccando sul pulsante DOWNLOAD:
https://members.markhendriksen.com/free-divi-layout-packs/

Alcune immagini del pacchetto sono state sostituite per problemi di licenza.

Scarichiamo e scompattiamo il pacchetto "Agency_layout_pack_UNPACKME.zip". Questo è il contenuto del pacchetto:



Colleghiamoci al nostro sito, clicchiamo sulla voce di menu Divi e Opzioni tema:



Clicchiamo sull'icona con le due frecce (opzione Importa & Esporta) in alto a destra:




Clicchiamo sulla scheda Importa e sul pulsante SCEGLI FILE e selezioniamo il file Agency Theme Options.json. Confermiamo cliccando su Importa Divi opzioni tema:



Attendiamo qualche secondo:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 




Clicchiamo nuovamente su Divi e poi su Modificatore di Tema:



Clicchiamo sulle due frecce in alto a sinistra (opzione Importa & Esporta) e importiamo il file Agency Customizer Settings.json:





Clicchiamo ancora su Divi>Libreria Divi:



Clicchiamo sul pulsante Importa & Esporta in alto:



Importiamo il file Agency Builder Layouts.json:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 



Creiamo una nuova pagina su WordPress, attiviamo il Divi builder cliccando su Edit with The Divi Builder:



Selezioniamo l'opzione centrale e clicchiamo sul pulsante Browse Layouts:



Selezioniamo la scheda Your Saved Layouts  e scegliamo il layout della pagina che ci interessa:



La pagina è già pronta! Confermiamo cliccando sul pulsante Pubblica in basso a destra:



Concludiamo cliccando sul pulsante Salva in basso a destra:



Il gioco è fatto ;)

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Webmaster
Etichettato sotto

Oggi vedremo come installare WordPress utilizzando l'applicazione web Softaculous. Il programma consente l'installazione automatica di diversi script all'interno del proprio sito, inclusi i CMS più diffusi come Joomla, WordPress, Drupal ecc...

Nel tutorial ho effettuato il test su Aruba.

Cominciamo subito! Per prima cosa logghiamoci con le nostre credenziali da questo link:
https://managehosting.aruba.it/



Clicchiamo sul pulsante Pannello di controllo:



Dalla schermata principale clicchiamo sull'icona Softaculous App Installer come evidenziato nell'immagine:



Dall'elenco degli script disponibili selezioniamo quello che ci interessa installare (nel nostro caso WordPress):



Procediamo cliccando sul pulsante Installa (se lo desideriamo possiamo vedere una Demo di WordPress prima di installarlo):



Questa è la schermata di installazione del CMS. Dai menu a tendina selezioniamo il protocollo https://, il dominio a cui associarlo e la cartella di installazione. Se dobbiamo installare WordPress nella cartella principale possiamo lasciare il campo in bianco:



Inseriamo tutti i parametri richiesti e scegliamo il titolo e la descrizione del sito:



Impostiamo nome utente e password e e-mail dell'utente Admin del sito:



Se lo desideriamo possiamo installare un tema tra quelli disponibili:



Confermiamo cliccando sul pulsante Installa in basso; se lo desideriamo possiamo inserire un indirizzo e-mail a cui girare tutti i dettagli dell'installazione:



Attendiamo qualche secondo:



Al termine il software ci darà conferma dell'installazione con i link al sito e al pannello di amministrazione:



Se lo desideriamo possiamo Twittare l'avvenuta installazione di WordPress!


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Webmaster

Avete realizzato il vostro sito di e-commerce con Woocommerce e volete testare un acquisto e il relativo pagamento con Paypal? Oggi vi spiego come effettuare una transazione di test con la Sandbox di Paypal.

La Sandbox è un ambiente virtuale che ci consente di simulare transazioni con un account di tipo Privato e/o Business che possiamo personalizzare a nostro piacimento.

Vediamo subito come procedere. Apriamo il pannello di controllo di WordPress e clicchiamo su WooCommerce>Impostazioni:



Spostiamoci nella scheda Pagamenti:



Nella sezione Paypal clicchiamo sul pulsante Configura:


Mettiamo una spunta su Abilita la Sandbox di Paypal e salviamo la modifica cliccando sul pulsante in fondo alla pagina:



apriamo quindi il link evidenziato nell'immagine:




Si aprirà il sito dedicato agli sviluppatori di Paypal; procediamo cliccando su Log into Dashboard in alto a destra:
https://developer.paypal.com



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


Inseriamo le credenziali del nostro conto Paypal personale e clicchiamo su Accedi:


Si aprirà la seguente schermata:



Sono già presenti 2 account di test, uno Personale e uno Business:



Nel tutorial creeremo un account personalizzato. Procediamo cliccando sul pulsante Create account; selezioniamo il paese e il tipo di account:





Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


Scegliamo una mail, la password, se lo vogliamo nome e cognome e l'importo del conto corrente virtuale come evidenziato nell'immagine:



Nel tutorial ho "ricaricato" il conto di € 1500.

Scegliamo infine se l'account è verificato e il tipo di carta di credito. Confermiamo cliccando su Create Account:



L'account creato comparirà nell'elenco della schermata principale (la Dashboard):


A questo punto apriamo il nostro sito di e-commerce con un altro browser o slogghiamoci dalla pagina di amministrazione per simulare l'acquisto:



Clicchiamo sul pulsante CASSA:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


Compiliamo i campi con i dati associati al conto creato in precedenza e clicchiamo sul pulsante Continua su Paypal:



Inseriamo le credenziali dell'account di test che abbiamo creato e clicchiamo su Accedi:



Per confermare l'acquisto clicchiamo sul pulsante Paga adesso:



Il pagamento è andato a buon fine:





Sostieni il mio sito con un acquisto qualsiasi su Amazon da questo link:
https://amzn.to/2P3osjl


Se clicchiamo su Dettagli vedremo ulteriori informazioni sull'acquisto:



Al termine clicchiamo sul link Torna sul sito del venditore e avremo una conferma del nostro ordine di acquisto:



Per verificare il conto virtuale dell'utente test clicchiamo a questo link e poi su Log in in alto a destra:
https://www.sandbox.paypal.com/us/home



Inseriamo le credenziali dell'account di test e clicchiamo su Log In:



Da qui è possibile vedere il saldo del conto, la cronologia degli ordini effettuati ecc...:





Dal pannello di controllo di WooCommerce possiamo invece vedere i dettagli dell'ordine:







Adesso tocca a voi sperimentare ;)

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Webmaster
Giovedì, 27 Settembre 2018 06:35

Come trasferire WordPress da remoto in locale con MAMP

Oggi vi spiego come trasferire il vostro sito in WordPress da remoto in locale utilizzando il web server MAMP. Per prima cosa scarichiamo il programma dal sito ufficiale:
https://www.mamp.info/en/downloads/

È disponibile in due versioni: una versione free e una con supporto a pagamento, denominata MAMP PRO. Il file da scaricare è unico, e la versione va selezionata durante l'installazione. Io utilizzerò la versione gratuita. Questa è l'interfaccia:



Clicchiamo su Start Servers per avviare Apache e MySQL Server.

Scarichiamo i files del sito in una cartella in locale; per trasferire il sito utilizzo il client Filezilla:



Esportiamo quindi una copia del nostro database online; su Aruba apriamo il seguente link:
https://mysql.aruba.it/login/index.php?lang=it

Selezioniamo il database in uso:



Clicchiamo su Esporta:



Lasciamo le impostazioni predefinite e clicchiamo su Esegui; scegliamo quindi dove salvare il nostro database:


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 



Apriamo la seguente directory di MAMP: C:\MAMP\htdocs

Creiamo una cartella con il nome del nostro sito in locale e copiamo qui dentro tutti i files scaricati in precedenza con Filezilla.

Apriamo quindi il seguente link: http://localhost/MAMP/

Clicchiamo su Tools>phpMyAdmin, per gestire il database del nostro sito:




Impostiamo la lingua italiana dal relativo menu:



Clicchiamo su Database, impostiamo il nome del nuovo database da creare e clicchiamo su Crea:



Adesso dobbiamo importare il database esportato in precedenza; per farlo clicchiamo su Importa:



Clicchiamo su Sfoglia... e selezioniamo il file del database scaricato in precedenza (lasciamo le impostazioni predefinite come sono):



Clicchiamo quindi su Esegui:


Apparirà il seguente messaggio di conferma:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 



Dopo l'importarzione clicchiamo su Cerca, scriviamo "home" nel campo di ricerca e selezioniamo tutte le tabelle dell'elenco. Clicchiamo quindi su Esegui:





Nel record wpji_options (o wp_options) clicchiamo su Mostra:



Clicchiamo su Modifica in corrispondenza della voce selezionata nell'immagine (relativa all'indirizzo del sito web):



Scriviamo quindi l'url del sito come nell'immagine al posto di quello presente:



Confermiamo con Esegui:



Facciamo la stessa cosa con la voce siteurl:



A questo punto apriamo il file wp-config.php che troviamo nella root del nostro sito con il programma Notepad++.



Il programma è anche in versione portable e possiamo trovarlo a questo link (si può usare anche il Blocco note di Windows):
http://www.winpenpack.com/main/download.php?view.385

Modifichiamo quindi i seguenti parametri e al termine salviamo:

define('DB_NAME', 'nomedatabase'); <--inseriamo il nome del database che abbiamo creato prima con Phpmyadmin

/** MySQL database username */ <--inseriamo root come nome utente
define('DB_USER', 'root');

/** MySQL database password */
define('DB_PASSWORD', 'root'); <--inseriamo root come
password (su altri web server, come XAMPP, si può lasciare la password vuota come di seguito: define('DB_PASSWORD', '');

/** MySQL hostname */
define('DB_HOST', 'localhost'); <--scriviamo localhost

Infine accediamo al pannello di controllo del sito e clicchiamo su Impostazioni>Permalink:



Clicchiamo semplicemente su Salva le modifiche per sovrascrivere la struttura esistente dei Permalink con l'indirizzo attuale del sito:



Abbiamo finito!

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Pubblicato in Webmaster

Richiedi un tutorial
 Clicca qui per scoprire i servizi freelance perfetti per il tuo business!
Trova servizi di alta qualità per ogni prezzo. Nessuna tariffa oraria, solo prezzi per progetto.
Trova il freelance giusto per iniziare a lavorare sul tuo progetto in pochi minuti.

Sostieni il sito

Computermania.org è un sito amatoriale creato da un appassionato di informatica che ha dedicato centinaia di ore di lavoro (soprattutto notturne!), per offrire a tutti articoli e trucchi di qualità e per risolvere i problemi tecnologici quotidiani. Puoi dimostrare il tuo apprezzamento per il lavoro fatto effettuando una piccola donazione su PayPal cliccando sul seguente pulstante o collegandovi a questo link: https://www.paypal.me/robertopd79 GRAZIE! Roberto