Come inviare un file con WeTransfer

Oggi vi spiego come inviare un file di grandi dimensioni utilizzando il servizio gratuito offerto da WeTransfer. L'opzione free consente di inviare files per una dimensione totale di 2 Giga al giorno.

La procedura è molto intuitiva e rapida e non è necessario registrarsi al sito. Vediamo subito come funziona.

Per prima cosa collegatevi al sito ufficiale:
https://wetransfer.com/

Cliccate su Portami alla versione Free:



Potete già selezionare e caricare il file cliccando su Aggiungi file e sul pulsante Apri per confermare:



Scrivete la mail del destinatario del file nel campo Invia un'e-mail a e la vostra mail nel campo La tua e-mail. E' possibile scrivere un breve messaggio per il destinatario (opzionale):



Una volta selezionato il file potete cliccare sul pulsante Trasferisci per avviare il trasferimento:



Per visualizzare le opzioni cliccate sull'icona con i 3 puntini. E' possibile inviare l'e-mail al destinatario (opzione predefinita) o ottenere un link da condividere successivamente con il destinatario del file:



Non vi resta che attendere:



Al termine comparirà il seguente messaggio di conferma:



E un resoconto attivabile anche dal link Guarda cosa c'è dentro:



Riceverete una mail con la conferma dell'invio:



Sarà presente anche un link per il download che potete conservare e condividere:



Quando il destinatario cliccherà sul link vedrà la seguente schermata. Basterà cliccare su Accetto:



E confermare cliccando su Scarica:



Verrà avviato il download:



Il destinatario del trasferimento del file riceverà la seguente e-mail; per procedere con il download basta cliccare su Get your files:



Una volta effettuato il download la persona che ha inviato il file per il trasferimento riceverà una notifica:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


Hai un'idea o una richiesta per un tutorial?
Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

Oggi vi svelo alcuni trucchetti e curiosità informatiche tra le più particolari che mi sono venute in mente. Buona lettura!

1) La papera di Amazon

Collegatevi su https://www.amazon.it/ e visualizzate il codice sorgente (tasto destro del mouse>Visualizza sorgente pagina (su Firefox) o Ispeziona (su Chrome).

Nella parte inferiore della pagina vedrete una papera che miagola realizzata in ASCII art!



Il Lorem ipsum è un testo segnaposto senza senso che serve solo a riempire gli spazi.

Aprite
Microsoft Word (ho effettuato il test su Word 2016) e scrivete il seguente testo:

=lorem()

Cliccate sul pulsante Invio della tastiera. Comparirà il seguente testo:




3) Come estrapolare le immagini da un file Word

Sapevate che è possibile estrapolare le immagini da un file di Word con estensione .docx? Basta cambiare l'estensione in .zip e aprire il file con il vostro gestore di archivi. Le immagini si trovano nella cartella word>media:



A questo punto potete estrapolarle dove desiderate:




4)
c0mrade

Nel 1999 un hacker di 15 anni (Jonathan James - noto come "c0mrade") entrò nella rete della NASA e scaricò parte del codice sorgente di un software per capire come funzionava la Stazione Spaziale Internazionale. La NASA ha dovuto chiudere la sua rete per tre intere settimane mentre indagava sulla violazione.  Inoltre si è introdotto in un sistema informatico del
Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti intercettando migliaia di e-mail e password di impiegati governativi.



A proposito di hacker! Sapete che in passato spopolava online il gioco Try2hack? In pratica bisognava provare a "violare" degli accessi con tecniche sempre più difficili!
 
Se siete curiosi potete vedere come funzionava in questi video (in Inglese):
 
Try2hack walkthrough (part 1) - Level 1 - 6
https://www.youtube.com/watch?v=eT2ct1NOQS0
 
Try2hack walkthrough (part 2) - Level 7 - 11
https://www.youtube.com/watch?v=toqL23Jbusg


5) Password "sicure"

Durante la Guerra Fredda (e per diversi anni), gli Stati Uniti hanno scelto "00000000" come password di sicurezza per i controlli informatici dei missili a testata nucleare.



6)
TRUCCHETTI EXCEL

-La funzione nascosta di Excel
(Ho effettuato il test su Microsoft Excel 2016)

Microsoft Excel include una funzione nascosta che consente di calcolare un intervallo di tempo tra due date. La funzione si chiama DATA.DIFF e la sintassi è la seguente:

=DATA.DIFF(cella1;cella2;"d") Per calcolare il numero di giorni
=DATA.DIFF(cella1;cella2;"m") Per calcolare il numero di mesi
=DATA.DIFF(cella1;cella2;"y") Per calcolare il numero di anni



-Come ripetere l'ultima azione su Excel

Su Excel è possibile ripetere l'ultima azione cliccando sul tasto F4 (ad esempio, se mettete in grassetto il contenuto di una cella e dovete fare la stessa cosa su un'altra cella basta premere il tasto F4 dopo averla selezionata).

-Come eliminare un carattere speciale da una cella di Excel
Per eliminare un carattere speciale da una cella di Excel basta utilizzare la funzione SOSTITUISCI con la seguente sintassi:

=SOSTITUISCI(cella;"carattere da eliminare";"")

Le virgolette "" indicano di sostituire il carattere indicato nella formula con nessun altro carattere. Ecco il risultato:



Per sostituire una parola potete modificare la formula in questo modo:
=SOSTITUISCI(cella;"parola1";"parola2")



La formula consente anche di eliminare uno spazio con la seguente sintassi: =SOSTITUISCI(cella;" ";"")



7) Il worm più costoso

MyDoom
è il worm (
un virus la cui caratteristica principale è la capacità di autoreplicarsi) più costoso della storia. Ha causato miliardi di danni a partire dal Gennaio 2004. Si è guadagnato anche la fama di virus con la più rapida diffusione di sempre superando i precedenti record stabiliti dal worm Sobig e ILOVEYOU.

8) Trucchetti di Google

-Scrivete
Do a Barrel Roll nel motore di ricerca e cliccate Invio. Lo schermo farà un giro a 360 gradi
-
Cercate Tris per giocare all'omonimo gioco contro Google!
-Cercate Solitario
per giocare all'omonimo gioco direttamente su Google:



-Scrivete testa o croce; il motore di ricerca lancerà una moneta virtuale per voi:



9)
Captcha

Captcha
è un acronimo che sta per "completely automated public Turing test to tell computers and humans apart", cioè “Test di Turing pubblico e completamente automatico per distinguere computer e umani”. (
Il test di Turing è un criterio che serve a determinare se una macchina sia in grado di pensare).

10) Gli acronimi ricorsivi

L'acronimo ricorsivo è un particolare tipo di acronimo che contiene se stesso. In informatica, per citarne uno dei tanti, GNU (un sistema operativo Unix-like, ideato nel 1984 da Richard Stallman) sta per "Gnu's Not Unix" (GNU non è Unix).

Altri esempi di acronimi ricorsivi:
-VISA — Visa International Service Association
-LAME — LAME Ain't an MP3 Encoder (LAME è un software utilizzato per codificare file audio nel formato MP3.)

-
MEGA — MEGA Encrypted Global Access (MEGA è un sito web molto conosciuto per il file hosting e il file sharing)

11) Il linguaggio LEET

LEET (1337)
è un linguaggio che viene utilizzato in ambienti hacker e di gaming online. La caratteristica principale è che vengono inclusi numeri e caratteri speciali in sostituzione di alcune lettere dell'alfabeto. Il termine ha origine dalla parola "élite" (31337: Eleet, ovvero Elite), per distinguere chi usa questa forma di scrittura da chi non ne è in grado di farlo.

Ecco qualche esempio:

b3nv3nu71 5u c0mpu73rm4n14.0r6 (ovvero benvenuti su computermania.org)
1 rUL3 7h1z w0rLd (I rule this world, ovvero Qui comando io)

Online esistono alcuni siti per convertire il linguaggio normale in linguaggio LEET:
http://www.robertecker.com/hp/research/leet-converter.php
https://genr8rs.com/Generator/Fun/LeetSpeakGenerator

12) Star Wars in ASCII+Telnet

Sapevate che è possibile v
edere Star Wars in ASCII nel Prompt dei comandi di Windows? Basta cliccare sul pulsante Start scrivere CMD e incollare il seguente link (e confermare con Invio):
telnet towel.blinkenlights.nl

Questo è il risultato:



Se non dovesse funzionare bisogna attivare Telnet.
Telnet è un programma che consente il collegamento ad un computer remoto su Internet. Potete attivarlo in questo modo: aprite il Pannello di Controllo di Windows e cliccate su Programmi; cliccate su Attiva o disattiva le funzionalità di Windows:



Mettete un segno di spunta su Telnet Client e confermate con OK. Attendete qualche minuto e il gioco è fatto:



13) Trucchetti vari!

-Se cliccate il tasto F5 nel Blocco note di Windows compariranno automaticamente l'ora e la data attuali
-Selezionate un file e cliccate sul tasto F2 per rinominarlo senza bisogno di utilizzare il tasto destro del mouse
-
Selezionate un file e cliccate una seconda volta con il mouse sul nome per rinominarlo senza bisogno di utilizzare il tasto destro del mouse
-Scuotete velocemente a destra e sinistra o in alto e in basso una finestra di Windows per minimizzate tutte le altre finestre lasciando attiva solo quella selezionata!

-Per scrivere velocemente il simbolo del cuore cliccate il testo ALT+3
(del tastierino numerico); il risultato è questo:
E la faccina che ride? Con ALT+1
 (del tastierino numerico). Ecco il risultato
Potete scegliere la dimensione come per un qualsiasi carattere

-Conoscevate questa canzone realizzata con i suoni di Windows XP and 98?:
https://www.youtube.com/watch?v=dsU3B0W3TMs


14) Easter eggs

Aprite la pagina Inglese di Wikipedia dedicata agli Easter eggs (contenuti nascosti dagli sviluppatori) a questo link: https://en.wikipedia.org/wiki/Easter_egg_(media) . Se passate con il mouse sopra il riccio compare il messaggio "I'm a hedgehog, not an egg!" (Sono un riccio, non un uovo!):



Se cliccate sul riccio si aprirà l'immagine di un cestino di uova:



15) Scorciatoie da tastiera

Per aprire il Gestore Attività di Windows utilizzate la combinazione di tasti CTRL+SHIFT+ESC
Per aprire la finestra Esegui utilizzate la combinazione di tasti TASTO WIN+R
Per aprire le impostazioni del computer cliccate la combinazione di tasti TASTO WIN+I
TASTO WIN+M: minimizza tutte le finestre attive
TASTO WIN+S: apre la finestra di ricerca
TASTO WIN+, (virgola): rende temporaneamente trasparenti le finestre attive per visualizzare il Desktop

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 


 

Hai un'idea o una richiesta per un tutorial?
Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

Come installare FFMPEG su Windows 10

FFmpeg (Fast Forward MPEG, letteralmente Avanzamento rapido MPEG), è una suite software open source che consente la registrazione/conversione/riproduzione audio e video. L'interfaccia è a riga di comando per cui non molto intuitiva per chi non l'ha mai utilizzata.

In questo tutorial vi spiego come installare il software su Windows 10 Home (il test è stato effettuato sulla versione a 64 bit).

Cominciamo subito!

Per prima cosa collegatevi a questo sito per scaricare il pacchetto compatibile per Windows:

https://ffmpeg.zeranoe.com/builds/

Selezionate il vostro Sistema operativo e cliccate sul pulsante Download Build
(nel tutorial ho scaricato la versione 4.2.2 Static per Windows a 64 bit):



Salvate il file:



Aprite il file con il vostro gestore di archivi (io utilizzo 7-Zip):



Scompattate l'archivio nel disco "C:" (Windows (C:):



Per selezionare la cartella di destinazione cliccate sul pulsante OK:



Confermate la copia dei files cliccando sul pulsante OK:



A questo punto rinominate la cartella da ffmpeg-4.2.2-win64-static a ffmpeg (questo solo per semplificare l'inserimento del comando visto che non è presente un'interfaccia grafica):
 


Questo è il contenuto della cartella scompattata:



Aprite la cartella bin e copiate il percorso:
C:\ffmpeg\bin



A questo punto scrivete "env" (senza virgolette) nel campo di ricerca del menu Start e cliccate su Invio per modificare le variabili di ambiente relative al Sistema:



Le Variabili di Ambiente sono stringhe che contengono informazioni ed impostazioni che possono essere utilizzate per controllare il comportamento ed il funzionamento di diversi programmi e del Sistema Operativo.

Potete ottenere lo stesso risultato cliccando la combinazione di tasti WIN+R  (per aprire la finestra Esegui) e scrivendo il comando SystemPropertiesAdvanced.exe:



Si aprirà questa finestra; cliccate su Variabili d'ambiente:



Questo è il risultato:



Cliccate su Path e poi sul pulsante Modifica... (o cliccateci sopra 2 volte):



Si aprirà questa finestra:



Cliccate sul pulsante Nuovo ed incollate il percorso che avete copiato in precedenza; confermate quindi cliccando sul pulsante OK:



A questo punto potete aprire il Promt dei comandi scrivendo cmd nel campo di ricerca del menu Start e poi cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando l'opzione Esegui come amministratore:



Scrivete ffmpeg e confermate con Invio; se avete seguito alla lettera la procedura descritta dovrebbe avviarsi il programma:



Se dovesse apparire il messaggio di testo "ffmpeg non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch", significa che molto probabilmente avete inserito un percorso errato all'interno della variabile "path".



E adesso vediamo un esempio pratico di utilizzo di FFMPEG. Convertirò un file video in formato MP4 in un file audio in formato MP3. In pratica convertirò un video musicale in un file audio da copiare ed ascoltare. Il file video.mp4 si trova sul Desktop; per aprire la directory basta scrivere i comando cd desktop. A questo punto potete copiare il seguente codice e confermare con Invio:
ffmpeg -i video.mp4 -acodec libmp3lame -b:a 192k -vn audio.mp3



LAME è un software open source usato per codificare i file audio in formato MP3. 192k è il bitrate del file audio (che ne determina la qualità).

La conversione dura pochi secondi:




Il file mp3 verrà salvato nella stessa posizione del file video a meno che non si specifica un percorso diverso.


Vedi anche "Come scaricare un video da Dplay (procedura alternativa)" utilizzando youtube-dl:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-scaricare-un-video-da-dplay-procedura-alternativa


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Hai un'idea o una richiesta per un tutorial? Scrivimi in privato e la valuterò per la stesura di un articolo!

In questo secondo articolo dedicato alle videoconferenze online con la piattaforma di Zoom vi spiego come si partecipa all'incontro virtuale dopo che si riceve il link di invito.

Se vi siete persi la prima parte dell'articolo potete cliccare qui:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-organizzare-gratuitamente-una-videoconferenza-online-con-zoom-parte-1

Il link ha la sintassi di un normale sito web e può essere condiviso tranquillamente via mail, social o a voce.
https://us04web.zoom.us/j/xxxxxxxxxx

In alcuni casi potreste ricevere via mail un file allegato con estensione .ICS che potete aprire con Outlook Calendar (su Windows 10 per esempio). Questo tipo di file non è altro che un evento salvato sul calendario e condiviso. Se non riuscite ad aprire il file direttamente basta salvarlo, cliccarci con il tasto destro del mouse e scegliere l'opzione Apri con>Blocco note (o Calendario):



 Aprendolo con il Blocco Note potete vedere il link dell'invito nella sezione LOCATION:



Nel caso riuscite ad aprire il calendario si presenterà questa finestra (copiate il link dalla sezione evidenziata) con la descrizione dell'evento a cui siete stati invitati:



Una volta copiato il link apritelo sul vostro browser; si aprirà la seguente schermata:



Subito dopo partirà il download del launcher di Zoom (che si cancellerà in automatico dopo averlo eseguito). Cliccate su Salva file:



Avviatelo con un doppio clic:



Cliccate su Esegui per confermare:

Comparità la seguente finestra (è possibile effettuare un test dell'audio del PC cliccando sul pulsante Test Computer Audio):



Da questa finestra potete effettuare il test per verificare che tutto funzioni a dovere:



Scegliete il nome (che verrà visualizzato dagli altri partecipanti) e cliccate sul pulsante Join:



Cliccate sul pulsante Join with Computer Audio (per abilitare la voce dal vostro PC):



Confermate cliccando sul pulsante Done:

Questa è la finestra della videoconferenza; al centro e in anteprima si vede l'utente che ha organizzato la conferenza (utente Host); in basso a sinistra si possono gestire i canali audio e video (relativi al vostro ID). Al momento sono estrambi disabilitati. Questo significa che in questo momento voi potete ascoltare ma non potete parlare nè siete visibili in video (in pratica siete degli spettatori). Abilitando audio e video è possibile interagire con l'utente principale e tutti gli altri al momento collegati:



Nel momento in cui uno degli utenti partecipa alla conferenza la finestra con il nome o il video (se abilitato) passa in primo piano:



In alto a destra è possibile visualizzare l'elenco dei contatti in modalità Gallery View:



Questo è il risultato:



E' possibile visualizzare l'elenco dei partecipanti cliccando su More e poi su Partecipants:



Nella parte superiore potete vedere il numero totale di partecipanti; l'utente Host (è l'utente principale che ha organizzato l'evento); nella parte inferiore potete abilitare il vostro audio (Unmute me):



Per visualizzare e gestire le impostazioni audio cliccate in corrispondenza dell'icona Unmute (o Mute se l'audio è attivo):



Per le impostazioni video cliccate sulla freccia in su in corrispondenza dell'icona Start Video :



Se cliccate sulla freccia in alto a destra si aprirà la Chat di gruppo con cui è possibile interagire con gli altri partecipanti:



Per chiudere la finestra della chat basta cliccare sulla freccia in giù e poi su Close:

Per abbandonare la videoconferenza basta cliccare sulla X in alto a destra e scegliere tra le opzioni disponibili (End Meeting for All - Concludi la riunione per tutti o Leave Meeting - abbandona riunione):



Quando il meeting viene terminato da chi lo ha creato comparirà la seguente finestra:

Se vi siete persi la prima parte dell'articolo potete cliccare qui:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-organizzare-gratuitamente-una-videoconferenza-online-con-zoom-parte-1

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

In questo periodo di emergenza Coronavirus, i servizi di videoconferenza online  risultano fondamentali per poter garantire lo svolgimento e la continuità di determinate attività lavorative smart e home working. Molte aziende e molti datori di lavoro si stanno organizzando. Oggi voglio dare un mio piccolo contributo formativo descrivendovi il servizio offerto dalla piattaforma Zoom per realizzare gratuitamente online Videoconferenze, Webinar e Meeting.

Di seguito il sito ufficiale: https://zoom.us/

Il servizio base è gratuito e va benissimo se non ci sono particolari esigenze numeriche. Consente di gestire fino a 100 partecipanti per una durata di 40 minuti a sessione (con 3 o più partecipanti).

Sono disponibili anche dei piani a pagamento per realtà più grandi:



Mettiamoci subito al lavoro!

Per prima cosa bisogna registrarsi al sito cliccando sull'apposito pulsante in alto a destra nella home page (SIGN UP, IT'S FREE):


E' possibile accedere con il nostro account di Google o con quello di Facebook:



Altrimenti basta inserire
un indirizzo mail valido e cliccare sul pulsante Sign Up.

Prima di cliccare sul pulsante Confirm cliccate su Set Preferences per gestire le impostazioni della newsletter a cui venite iscritti in automatico:




E' possibile disiscriversi subito dalla newsletter cliccando su Unsubscribe me entirely e poi su Submit:



Un messaggio confermerà l'avvenuta disiscrizione:



Dopo aver cliccato sul pulsante Confirm verrà inviata una mail di conferma all' indirizzo di posta elettronica inserito in precedenza:



Cliccate sul pulsante Activate Account o copiate ed incollate il link generato per attivare l'account:




A questo punto inserite i vostri dati (nome, cognome e password):

Questi sono i requisiti per la password:

  • Almeno 8 caratteri
  • Almeno una lettera
  • Almeno un numero
  • Almeno un carattere maiuscolo

 Al termine cliccate sul pulsante Continue:

 

 Se non siete interessati ad invitare altri colleghi a creare un account su Zoom cliccate sul pulsante Skip this step (il pulsante funziona anche se non sembra attivo):



 Potete cominciare il vostro Meeting cliccando sul pulsante Start Meeting Now:



Attendete qualche secondo; se non succede nulla cliccate sul link download & run Zoom per scaricare il client (un file eseguibile da avviare per far partire la videoconferenza):



Se la procedura va avanti senza bisogno di scaricare il file comparirà la seguente finestra:



Potete cliccare sul pulsante Join with Computer Audio (per collegarvi soltanto in modalità audio; è possibile testare casse e microfono cliccanso sul link Test Speaker and Microphone):



Si aprirà il pannello di controllo della videoconferenza; come potete vedere è presente il link per invitare i partecipanti (Invitation URL). Cliccando sull'icona Invite Others è possibile inviare l'invito al meeting via mail:



Da questa finestra possiamo decidere da quale account inoltrare la mail di invito alla conferenza; cliccando su Gmail ad esempio si aprirà il nostro account con una mail già compilata:



Questa è la mail precompilata di Gmail; basta aggiungere i destinatari e il gioco è fatto:



Per avviare la videoconferenza basta cliccare su Start Video in basso a sinistra (si attiverà la nostra Webcam):



L'audio è già attivo; possiamo gestire le impostazioni dalla freccia accanto all'icona del microfono:



E' possibile disattivare l'audio o il video con un clic sulle relative icone.

Da questo link possiamo accedere al nostro profilo:



Cliccando su Meetings è possibile creare e schedularne nuove conferenze cliccando sul pulsante Schedule a New Meeting:



Da questa sezione è possibile scegliere il nome dell'evento, la descrizione, la durata, il giorno e l'ora d'inizio ecc... (cliccate sull'immagine per vederla ad alta risoluzione):



Una volta salvato l'evento possiamo aggiungerlo al nostro calendario e condividere l'appuntamento con i nostri contatti:



Cliccando su Outlook Calendar possiamo scaricare il file in formato .ics da inoltrare eventualmente come allegato ai nostri contatti:



Dopo aver creato i nostri eventi possiamo vederne l'elenco:



Per chiudere il client basta cliccare sulla X in alto a destra e scegliere tra le opzioni disponibili (End Meeting for All - Concludi la riunione per tutti o Leave Meeting - abbandona riunione):



A questo link trovate la seconda parte dell'articolo in cui vi spiego come partecipare alla videoconferenza dopo aver ricevuto l'invito:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-partecipare-ad-una-videoconferenza-online-con-zoom-parte-2

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Oggi voglio condividere con voi un "Calcolatore di rate" realizzato con OpenOffice Calc e compatibile con Excel. Il file può essere utile sia per gestire il calcolo di eventuali rate relative a fatture pregresse, (per esempio fatture telefoniche), che a fini didattici (le formule sono in chiaro).

Ecco l'interfaccia (cliccate sull'immagine per aprirla a risoluzione più alta):

Il sistema consente di gestire fino a 12 fatture.

E' possibile calcolare un acconto+2 rate. Come acconto si può considerare anche una singola fattura (o più fatture). La parte rimanente viene divisa in 2 rate al 50%. In corrispondenza della fattura da considerare come acconto basta scrivere la lettera "A" (senza virgolette).

Il Sistema consente di visualizzare la percentuale di acconto che abbiamo raggiunto. Sotto il 30% la cella diventa rossa come impostazione predefinita ma non inficia il funzionamento del calcolatore. Solitamente il 30% è il minimo richiesto in questa tipologia di piani rata):



Ecco come si presenta il campo Acconto se inferiore al 30%:



I campi dov'è presente il testo "(aut.)" vengono compilati in automatico (il numero progressivo delle fatture, il numero di rate e il periodo):



Il periodo è un campo facoltativo (può essere utilizzato nel caso di fatture mensili ad esempio). E' associato a un numero progressivo da 1 a 12 che dobbiamo scrivere noi.  Ad ogni numero corrisponde il relativo periodo di emissione della fattura che può essere PARI o DISPARI (P/D).

Nella sezione inferiore possiamo vedere un riassunto del piano rata:



E un riassunto degli acconti e delle rate per singole fatture:



Il file è in formato .ODS e si può aprire con OpenOffice Calc o con Excel.

Potete scaricare il file zippato cliccando qui.

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

Come impostazione predefinita Microsoft Edge utilizza il motore di ricerca Bing nella pagina che si apre quando aprite una nuova scheda.

In realtà è possibile impostare un motore di ricerca diverso, ma solo per le ricerche effettuate direttamente dalla barra degli indirizzi.

Oggi vi spiego come impostare l'apertura di una nuova pagina di Google quando aprite una nuova scheda.

Per prima cosa bisogna aggiornare Edge all'ultima versione da questo link (cliccate sul pulsante Scarica il nuovo Microsoft Edge ora):
https://support.microsoft.com/it-it/help/4501095/download-the-new-microsoft-edge-based-on-chromium:



Verrà rilevato il vostro Sistema Operativo; cliccate su DOWNLOAD per procedere:



Accettate le condizioni di licenza cliccando sul pulsante Accetta e scarica:



Si aprirà questa schermata:



Partirà il download dopo qualche secondo; cliccate sul pulsante Salva file:



Eseguite l'installer con un doppio clic (se avete Edge aperto chiudetelo prima di procedere):



Confermate cliccando sul pulsante Esegui:



Al termine comparirà la seguente schermata di conferma; cliccate sul pulsante Inizia e seguite la procedura guidata:



Se lo desiderate è possibile sincronizzare i dati del browser con tutti i dispositivi connessi tramite il nostro account (fermo restando che la nuova installazione non farà perdere i preferiti che avevamo salvato in precedenza):



Al termine cliccate su Fatto:



L'installazione è andata a buon fine:



La versione attuale di Edge è la seguente:



Adesso sarete in grado di utilizzare anche le estensioni (addon) che utilizzate su Google Chrome.

Collegatevi a questo link per scaricare l'estensione Custom New Tab URL:
https://chrome.google.com/webstore/detail/custom-new-tab-url/mmjbdbjnoablegbkcklggeknkfcjkjia

Cliccate sul pulsante Consenti le estensioni di altri archivi per abilitare l'installazione degli addon di Chrome:



Cliccate quindi sul pulsante Consenti:



A questo punto potete cliccate sul pulsante Aggiungi:



Infine confermate cliccando sul pulsante Aggiungi estensione:



Un messaggio confermerà l'avvenuta installazione:



A questo punto cliccate sull'icona dell'estensione (alla destra della barra degli indirizzi) e dal menu a tendina cliccate su Opzioni estensione:



Incollate il link del motore di ricerca che vi interessa (o di qualsiasi altro sito preferito) e confermate cliccando su SAVE. Il link va inserito includento http:// o https://
 
Nel tutorial ho inserito https://www.google.com/:



Non vi resta che chiudere e riaprire Edge.

Da ora in poi ogni volta che aprite una nuova scheda si aprirà il sito che avete impostato in precedenza.


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Il Desktop remoto è una funzionalità di Windows che consente di collegarsi tramite web ad un altro computer con interfaccia grafica. In pratica il collegamento consente di visualizzare il desktop di un computer remoto e di interagire con esso.

Può capitare di dover salvare un file dal computer remoto al computer col quale ci stiamo collegando. Se proviamo ad eseguire la copia diretta o il trascinamento di un file tra i due desktop non è possibile eseguire direttamente l'operazione. Come fare allora? Vediamolo insieme!

Nella finestra di connessione cliccate sul menu Mostra opzioni in basso a sinistra:




Cliccate quindi sulla scheda Risorse locali:



Nella parte inferiore della finestra cliccate sul pulsante Altro...:



Si aprirà una finestra che mostrerà le opzioni relative ai dispositivi e alle risorse locali:



Selezionate Windows (C:) mettendo una spunta e confermate con OK:



Cliccate quindi su Connetti:



Se compare il seguente messaggio di avviso (e siete sicuri di collegarvi ad un computer attendibile) cliccate ancora sul pulsante Connetti:



Attendente qualche secondo:



Ecco il Desktop del computer remoto:



Non vi resta che fare un normale copia e incolla (dal Desktop remoto al nostro PC):



Adesso la copia dei files è abilitata!



La procedura di copia funziona anche in senso opposto (dal PC locale al Desktop Remoto).

Su Risorse del computer (del computer remoto) il nostro PC adesso sarà presente tra i dispositivi disponibili:



Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Quando eseguite un file video sulla TV (da pendrive o da lettore multimediale con porta USB), potrebbe comparire il messaggio di errore Dati video non supportati (o The video data is not supported) come nell'immagine:



Potrebbe essere presente anche la seguente icona nel caso di formato audio non riproducibile:



Se non riuscite a visualizzare il file, sicuramente il formato o il codec video non sono supportati dalla vostra TV. Al PC è normale riuscire a visualizzarlo in quanto i software per la riproduzione come VLC supportano praticamente ogni tipo di formato.

Come risolvere allora? Basta riconvertire il file in formato AVI (per essere certi che sia compatibile). Per farlo utilizzeremo il programma gratuito Any Video Converter (giunto alla versione 6.3.8).

Potete scaricarlo da questo link:
https://www.any-video-converter.com/products/for_video_free/

Cliccate sul pulsante Free Download:



Salvate il file:



Dopo il download avviate l'installer, mettete un segno di spunta su Accetto e cliccate sul pulsante Installa ora!:
 


L'installazione è molto rapida; cliccate sul pulsante Avviare ora per aprire il programma:



Potrebbe essere richiesto un aggiornamento; cliccate sul pulsante Installa aggiornamento per andare avanti:



Per caricare il file basta semplicemente trascinarlo al centro della finestra del programma o cliccando sul pulsante Aggiungi o trascina qui il file:



Mettete un segno di spunta per selezionare il file e aprite il menu a tendina per scegliere il formato:



Scegliete Video personalizzato AVI (*.avi):



Per quanto riguarda la dimensione del video basatevi su quella originale che potete vedere nella sezione evidenziata relativa alle informazioni del file video (nell'esempio 1728x720):



In basso a destra scegliete la dimensione del video tra quelle preimpostate nel menu a tendina:



Se cliccate sull'icona a forma di ingranaggio potete specificare una dimensione personalizzata (confermate cliccando sul segno di spunta):



Per avviare la conversione cliccate sul pulsante  Converti! in alto a destra:



Attendete il processo di conversione (la durata dipende dalla dimensione del file):



Al termine il programma comunicherà l'avvenuta conversione:



Potrebbe aprirsi la seguente finestra pubblicitaria; se non siete interessati all'acquisto della versione pro del programma potete ignorarla cliccando su No,grazie (o sulla "X" in alto a destra):



Si aprirà in automatico la finestra che contiene il nuovo file:



Per impostare la cartella di salvataggio dei files basta cliccare sull'icona a forma di ingranaggio in alto a destra:



Nella prima scheda della sezione Imposta cartella di destinazione basta cliccare su Sfoglia...:



Scegliete la cartella di destinazione e confermate cliccando su OK:



Buona visione!

Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Come creare una foto 3D su Facebook da PC

Oggi vi spiego come caricare una foto 3D su Facebook da PC. La procedura è molto semplice e rapida, ed è valida sia per i profili che per la pagine e i gruppi. Cominciamo subito con il tutorial!

Per prima cosa procuratevi un'immagine possibilmente in verticale e ad alta risoluzione.

Nel tutorial ho utilizzato la seguente immagine; per scaricare il file originale ad alta risoluzione cliccateci sopra:



Salvate quindi l'immagine che si aprirà in una nuova finestra:



A questo punto bisogna
creare un file depth map (mappa di profondità) dall'immagine di partenza. Potete farlo direttamente online da questo sito:
https://3dphoto.io/uploader/

Cliccate su Sfoglia... per caricare la vostra immagine e poi su Upload:



Attendete qualche secondo (il tempo dell'elaborazione):



Verrà generata una nuova immagine della stessa dimensione; cliccateci sopra:



Si aprirà il file a dimensione intera; salviamolo:



A questo punto apriamo il nostro profilo Facebook. Abbiamo 2 opzioni; possiamo trascinare direttamente i 2 file (l'immagine originale e quella che abbiamo generato nel passaggio precedente) nel campo di creazione di un nuovo post:



In alternativa possiamo caricare entrambe le immagini direttamente da Facebook quando scriviamo un nuovo post:



In entrambi i casi Facebook rileverà la tipologia di immagini e creerà automaticamente la foto 3D:



Potete vedere il risultato nella pagina ufficiale di computermania:
https://www.facebook.com/computermania.org/


Seguimi sui social per non perdere i prossimi aggiornamenti:





Sostieni il mio sito con una donazione libera su Paypal cliccando sul seguente pulsante:
 
 

 

Se ti sono stato utile e il mio sito ti sembra interessante supporta il mio lavoro con una donazione libera su Paypal (paypal.me/robertopd79) o dai un'occhiata alla mia "lista dei desideri su Amazon" cliccando sulla seguente immagine:

Richiedi un tutorial