Dimensione testo

Qualche giorno fa ho testato il servizio di fax via web di Faxalo:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-inviare-fax-gratuiti-via-internet-con-faxalo

Il sito non consente l'invio di fax a numeri verdi, per cui ne ho cercato uno che include questa funzione sempre con piano tariffario a costo zero (fermo restando che per entrambi i siti sono previsti piani a pagamento con servizi extra).

Oggi vi parlerò di Faxator.

Cominciamo subito!

Per prima cosa colleghiamoci al sito ufficiale di Faxator:
http://www.faxator.com

Scorriamo la pagina e selezioniamo il tipo di offerta che ci interessa; nel mio caso ho lasciato l'opzione Spedire Fax. Clicchiamo su Avanti per proseguire:



Anche in questo caso ho lasciato la prima opzione attiva dato che si tratta di un test. Proseguiamo cliccando sul pulsante Avanti:



Il sito mi conferma che l'offerta più adatta a me è la Free, che consente di inviare 10 pagine al mese in Italia. Clicchiamo sul pulsante ATTIVA per proseguire:



Procediamo registrando l'account:



Compiliamo i campi con i nostri dati anagrafici (incluso il cellulare), selezioniamo il piano FREE e accettiamo i termini, le condizioni e la privacy mettendo un segno di spunta. Completiamo cliccando sul pulsante ATTIVA:


==========================
COMPLETIAMO LA REGISTRAZIONE
==========================

La prima parte è completata:


Questa è la mail di verifica della registrazione; per proseguire dobbiamo inviare un SMS al numero indicato contenente il codice di verifica (il costo varia in base al nostro piano tariffario; nel mio caso 19 centesimi):


Riceveremo una prima mail che conferma la registrazione:



E una seconda mail con in allegato il Certificato di Sicurezza da allegare ogni volta che si spedisce un fax via e-mail (insieme al file che si intende inviare).
Il file ha come nome il nostro numero cellulare ed ha estensione .cds. Non va aperto né modificato.

Se si rinomina il Certificato di Sicurezza o non si allega all'e-mail, il fax non potrà essere spedito.

Il Certificato di Sicurezza non è necessario in questi casi:

  • Se si spedisce dall'Area Riservata del sito
  • Se si spedisce dall'applicazione quickFax per iPhone
  • Se si spedisce dall'applicazione quickFax per Android
  • Se si spedisce dall'applicazione quickfax per Facebook

Torniamo sul sito di Faxator e dall'area riservata inseriamo i nostri dati per accedere al servizio:



Nell'area riservata possiamo visualizzare una panoramica dei nostri dati:


==================
INVIAMO IL PRIMO FAX
==================

Proviamo ad inviare rapidamente un fax. Basta cliccare sul link quickFax dal menu a sinistra:



Inseriamo il numero di fax, alleghiamo il file e clicchiamo sul pulsante SPEDISCI IL FAX:



Questo è il messaggio di conferma invio:



Per visualizzare le statistiche sul traffico basta cliccare sul menu report in basso a sinistra:



Questa è la schermata dell'archivio digitale:



Riceveremo una prima mail di conferma invio:



Qualche secondo dopo riceveremo un'altra mail con la ricevuta dell'invio allegata:



Ecco un estratto della ricevuta di conferma invio allegata alla mail:



Ecco infine alcune informazioni utili dalla FAQ ufficiale:



Faxator.com invia i tuoi fax dal Lunedì al Venerdì tra le 8 e le 20, al sabato dalle 8 alle 13 esclusi i festivi. Se invii un'email dopo le 20, il tuo fax sarà spedito la mattina seguente.La tua richiesta verrà eseguita in automatico appena possibile.
Vuoi spedire i tuoi fax 24 ore su 24, 7 giorni su 7?
Scopri il nuovo abbonamento tutto compreso, con ricezione ed invio all'estero!

Come inviare fax gratuiti via Internet con Faxalo

  • Sabato, 02 Febbraio 2019 13:00
  • Scritto da

Oggi vedremo come inviare gratuitamente un fax via Internet dal nostro computer. Nel tutorial ho testato il servizio offerto dal sito Faxalo.it. Il piano gratuito si chiama Faxalo Free e prevede l'invio di tre fax al giorno per un massimo di 20 fax al mese. Per invii maggiori sono previsti dei piani a pagamento (a prezzi accessibili).

Il servizio consente di inviare fax a numerazioni italiane normali che iniziano per "0". Non funziona con i numeri speciali. Non è possibile quindi inviare fax ai numeri verdi che iniziano per 800 (e simili).


Cominciamo subito. Per prima cosa colleghiamoci al sito ufficiale questa è la finestra principale:



Per prima cosa inseriamo il nostro indirizzo di posta elettronica nel campo evidenziato nell'immagine; clicchiamo quindi sul pulsante Invia Codice:



Attendiamo la mail con il codice:



Questo è il contenuto della mail:



A questo punto colleghiamoci al seguente link per scaricare l'utility di Faxalo:
http://www.faxalo.it/download-faxalo-driver.php

Scegliamo la versione adatta al nostro Sistema Operativo (il computer su cui ho testato il servizio utilizza Windows 7 a 32 bit) e procediamo con il download cliccando sul relativo pulsante:




Salviamo il file di installazione:



Installiamo il programma con un doppio clic sull'icona:



Clicchiamo su Esegui per proseguire:



Confermiamo la lingua dell'interfaccia cliccando sul pulsante OK:



Partiamo con l'installazione vera e propria cliccando sul pulsante Avanti:



Accettiamo i termini della Licenza d'uso:



Scegliamo la cartella di installazione e il relativo percorso:



Attendiamo...




Nel mio caso l'installazione non è andata a buon fine e si è bloccata al 70% circa non andando avanti. Se dovesse succedere anche a voi bisogna annullare l'installazione bloccata (anche tramite Task manager) e cliccare sull'installer del programma con il tasto destro del mouse. Cliccare quindi su Proprietà e sulla scheda Compatibilità. Da qui bisogna attivare l'opzione Esegui il programma in modalità compatibilità per e dal menu a tendina selezionare Windows Vista.

Confermiamo cliccando sul pulsante Applica:



A questo punto apriamo nuovamente l'installer con il tasto destro e selezioniamo l'opzione Esegui come amministratore:



Selezioniamo l'opzione Installa il software del driver:



Nella finestra che si apre inseriamo la mail associata all'account e il codice ricevuto in precedenza; nella sezione Interface settings selezionare la lingua Italiano:



Confermiamo cliccando sul pulsante Fine:




A questo punto torniamo sul sito e clicchiamo nella sezione Accedi in alto a destra:



Inseriamo nuovamente i parametri richiesti e clicchiamo su Accedi:


Ecco la schermata di gestione dell'invio dei fax. Inseriamo il numero nel campo Numero fax destinatario e importiamo il file da inviare (che deve essere nel formato PDF o TIFF):



Clicchiamo sul pulsante Invia per confermare:



Comparirà un popup che conferma l'avvenuto invio:



Nel caso in cui dobbiamo convertire un file immagine nel formato PDF clicchiamo sul seguente link:
https://jpg2pdf.com/it/

Clicchiamo sul pulsante CARICA FILE  per importare l'immagine da convertire:



Clicchiamo su SCARICA per procedere con il download del file convertito:





Dopo l'invio il sistema ci da una panoramica statistica relativa al nostro piano:



Nel frattempo riceveremo delle mail di conferma accodamento e invio del nostro fax:



Il fax è stato ricevuto regolarmente. Nell'intestazione possiamo vedere la conferma:


Direi che il servizio è promosso!

Vedi anche:
https://www.computermania.org/tutorial/informatica/come-inviare-un-fax-a-un-numero-verde-gratuitamente-con-faxator

Come generare online una mappa immagine in HTML

  • Giovedì, 31 Gennaio 2019 09:23
  • Scritto da

Oggi vi spiego come creare una semplice mappa immagine con un generatore online. Il tutorial è rivolto ai webmaster, ed il livello è elementare.

La mappa immagine di questo tipo può essere utile in un semplice sito statico creato in html.

Per prima cosa salvate la seguente immagine che utilizzerò nel tutorial:



Poi collegatevi al seguente sito e cliccate sul pulsante "Select Image from My PC":
https://www.image-map.net/



Selezionate dal computer l'immagine scaricata in precedenza e cliccate su Apri:



L'interfaccia sarà la seguente:




In basso a sinistra è possibile scegliere la forma della selezione (Rettangolare, Poligonale o Circolare):



Con una selezione di tipo Poly è possibile creare un contorno abbastanza preciso in base alle necessità. Per creare la selezione basta cliccare con il mouse seguendo il contorno dell'immagine da collegare ad una pagina web:



A questo punto scrivete nel campo Link il nome o il percorso della pagina html da collegare alla mappa; scegliete un titolo (che comparirà quando si passa con il mouse sopra l'isola) e il target del link tra i seguenti:
 

Valore

descrizione

_blank

Consente l’apertura della pagina in una nuova finestra

_parent

Consente l'apertura della pagina nel frame principale

_self

Consente l'apertura della pagina nello stesso frame

_top

Consente l'apertura della pagine nell'intera finestra del browser (uscendo da tutti i frame)




Per creare ulteriori collegamenti cliccate sul pulsante Add New Area.

Dopo aver "disegnato" la mappa cliccate sul pulsante Show me the code:



Si aprirà una finestra popup con il codice generato da copiare. Selezionatelo e copiatelo su un blocco note:





Salvate il file con estensione .htm per creare una pagina web.



Quando passerete sull'immagine di Vulcano comparirà il titolo che avete impostato in precedenza:


A questo punto non resta che creare una pagina web su Vulcano con il nome vulcano.htm. Cliccando sull'isola si aprirà la pagina web creata:

Il seguente tutorial può essere utile a chi ha protetto un foglio di calcolo di OpenOffice Calc e non ricorda più la password per abilitare la modifica delle celle. E' stato testato su OpenOffice 4.1.5 (su Windows 10).

Quando una cella è protetta e proviamo a modificarla compare il seguente messaggio di errore:



Per abilitare la modifica è necessario sproteggere il foglio del nostro documento cliccando sul menu Strumenti>Proteggi documento>Foglio... e togliere il segno di spunta con un clic:



A questo punto è richiesta la password che abbiamo usato per proteggere il documento la prima volta; se non la ricordiamo non è possibile procedere con la disattivazione della protezione:



Vediamo come risolvere il problema!

Per prima cosa abilitiamo in una finestra di Windows la visualizzazione delle estensioni dei files:



Rinominiamo il nostro documento con estensione .zip (l'estensione originale è .ods):

Confermiamo la modifica cliccando su Sì:



Clicchiamo 2 volte sul file; verrà aperto con il vostro programma predefinito per la gestione degli archivi compressi (nel mio caso 7-Zip):



A questo punto selezioniamo con il tasto destro del mouse il file content.xml e clicchiamo sull'opzione Apri con l'editor predefinito (in alternativa possiamo estrapolare il file, modificarlo e riaggiungerlo all'archivio compresso):



Nel mio caso e nella maggior parte dei casi l'editor predefinito è il Blocco note. Ecco il contenuto del file:



Se abbiamo difficoltà con il Blocco note estrapoliamo il file ed apriamolo con WordPad.

Dal menu Modifica selezioniamo l'opzione Trova...:



Cerchiamo il seguente testo table:protected="true":



Chiudiamo la finestra di ricerca e modifichiamo il testo da true a false (così facendo disattiviamo la protezione del foglio):



Chiudiamo il file e confermiamo il salvataggio richiesto:



Il programma ci chiederà se confermare le modifiche apportate al file dell'archivio; confermiamo con OK:



Chiudiamo il programma e rinominiamo il file in .ods:



Confermiamo come in precedenza:



Adesso la protezione del foglio è disabilitata e possiamo procedere con le modifiche:

Alzi la mano chi non ha mai cancellato un file accidentalmente senza avere una copia di sicurezza! E' capitato a tutti di aver perso un documento importante svuotando incautamente il cestino o formattando per errore una scheda di memoria, una pendrive o un hard disk esterno.

Quando effettuiamo un salvataggio,
i file vengono frammentati e distribuiti fisicamente dovunque ci sia spazio nel disco. Per fortuna quando eliminiamo un file la cancellazione non è definitiva né irreversibile. Semplicemente il Sistema considera come libero lo spazio che era occupato dai dati precedenti. I nuovi file andranno a "riempire" lo stesso spazio che si è liberato. Finché lo spazio non viene sovrascritto con nuovi dati è possibile un ripristino grazie a software specifici.

Ovviamente più tempo passa dalla cancellazione del file, più diventa difficile recuperarlo.

Di seguito elenco alcuni casi che potrebbero compromettere il recupero di un file:

-Pulizia approfondita del Sistema con programmi ad hoc
-Cancellazione di grandi quantità di dati
-Formattazione approfondita (
a basso livello)
-Bonifica drive (distruzione sicura di contenuti o spazio libero su un drive)
-Memoria ridotta del dispositivo

Oggi vedremo come effettuare l'operazione di recupero utilizzando il programma EaseUS Data Recovery Wizard.

Di seguito i link ufficiali del programma:

-EaseUS 

-Software recupero dati 


Per il tutorial ho utilizzato l'ultima versione trial (la 12.8.0) su Windows 10 Home a 64 bit. Il Sistema gira su un portatile HP con processore Intel I7 e 12 Giga di RAM.

L'analisi è stata effettuata su un hard disk interno da un Terabyte, su una scheda SD, su una pendrive e su un hard disk interno smontato da un portatile non funzionante e collegato tramite adattatore esterno. Il test è stato superato su tutti i dispositivi!

Per scaricare il programma apriamo il seguente link e clicchiamo sul pulsante Prova gratuita per eseguire il download:
https://it.easeus.com/data-recovery-software/data-recovery-wizard.html



Scarichiamo il file di installazione
:



Eseguiamolo con un doppio clic:



Clicchiamo su Esegui per proseguire:



Il programma è multilingua; la lingua Italiana è preselezionata:



Seguiamo la procedura guidata come mostrato nelle immagini di seguito:
 

1) Clicchiamo sul pulsante Avanti per avviare l'installazione: 2) Accettiamo i termini del Contratto di licenza:
3) Selezioniamo la cartella di installazione del programma e confermiamo: 4) Selezioniamo la cartella nel Menu di Avvio:

Fate attenzione al messaggio di avviso. Sarebbe bene installare il programma su un secondo disco o su una partizione per evitare ulteriori perdite di dati dal disco da cui vogliamo recuperare i file. Nel tutorial l'ho installato nell'hard disk principale in quanto si tratta di un test.

 
5) Scegliamo se creare un'icona sul desktop e sulla barra di Avvio veloce: 6) Avviamo l'installazione vera e propria cliccando sul pulsante Installa:

Clicchiamo infine sul pulsante Completa per portare a termine il processo di installazione:



Al termine si aprirà la seguente finestra di conferma sul sito ufficiale del programma:




=================
Avviamo il programma
=================

Ecco l'interfaccia di EaseUS Data Recovery Wizard. E' possibile selezionare il disco su cui effettuare la ricerca o un percorso specifico:



Tra i dispositivi in elenco risultano una scheda di memoria di tipo SD (NIKON D90 F:) e una pendrive (Disco locale G:).


Effettuerò la ricerca nell'intero disco C. Selezioniamo il disco e clicchiamo sul pulsante Scansione.

Nella barra di stato in basso a sinistra possiamo visualizzare il tempo rimanente della scansione. E' possibile mettere in pausa o terminare la scansione cliccando sui relativi pulsanti:



Più è grande il disco da scansionare più sarà maggiore il tempo di scansione.

Al termine comparirà il seguente messaggio di conferma:



Durante il processo di scansione è possibile continuare ad utilizzare il computer e cominciare a spulciare tra i risultati.

La finestra del programma è strutturata in stile Gestione risorse di Windows, per cui a sinistra è presente un elenco gerarchico delle cartelle e a destra viene mostrato il contenuto delle stesse.

Al termine della scansione è possibile filtrare i risultati per categoria di file dall'apposito menu:



I nomi dei files trovati sono sequenziali e numerici. E' possibile filtrare i risultati per Nome, Dimensione, Data (se disponibile), Tipo e Percorso:



Il pannellino in alto a destra consente di cambiare le opzioni di visualizzazione dei risultati della ricerca.

L'icona dell'occhio consente l'anteprima ingrandita sull'elemento selezionato. Le altre opzioni sono lcone grandi/Dettagli/Pannello anteprima



Icone grandi:



Dettagli:



Pannello di anteprima:




============================
Come visualizzare e recuperare un file
============================

Per visualizzare un file basta selezionarlo e cliccarci sopra 2 volte:



Nel caso in cui l'anteprima non sia disponibile comparirà la seguente finestra:


Nel caso in cui sia disponibile si aprirà direttamente nel lettore integrato (nell'esempio un vecchio video di qualche anno fa di mia moglie sotto la neve! Il video era stato cancellato e smistato su un dispositivo esterno):



Per completare il recupero basta cliccare sull'apposito pulstante Recupera. La versione trial del programma consente solo di vedere l'anteprima del file. Per poterlo recuperare occorre passare alla versione PRO come confermato da questa finestra:



Di seguito l'esempio di una foto recuperata. E' possibile spostarsi a destra e a sinistra con le frecce per visualizzare le voci correlate:



Il motore di ricerca interno permette di effettuare una ricerca per parola chiave filtrando i risultati per tipologia di files andando nella sezione Altri File:



Ecco un esempio di file con estensione.doc recuperato (come possiamo vedere anche questo tipo di file viene visualizzato all'interno del programma):



Quando abbiamo terminato è possibile salvare il risultato della scansione nel momento in cui chiudiamo il programma:



Assegnamo un nome o lasciamo quello generato dal programma:



Terminiamo cliccando sul pulstante Ho capito:




Nel caso in cui vogliamo importare una scansione completata in precedenza basta aprire il programma e cliccare sull'icona evidenziata dall'immagine in alto a destra:



Selezioniamo il file relativo alla scansione e clicchiamo sul pulsante Apri:



Attendiamo qualche secondo:



Clicchiamo quindi sul pulstante Visualizza:



Adesso possiamo recuperare con calma i file che ci interessano:



Ogni volta che chiudiamo il programma è possibile lasciare un feedback agli sviluppatori:



In conclusione posso confermare che il programma funziona benissimo, è molto veloce e inuitivo. Assolutamente consigliato!

Prec. Succ.
Come generare online una mappa immagine in HTML

Come generare online una mappa immagine in HTML

Oggi vi spiego come creare una semplice mappa immagine con un generatore online. Il tutorial è rivolto ai webmaster, ed il livello è elementare. La mappa immagine di questo tipo può essere utile in un semplice sito statico creato in html. Per prima cosa salvate la seguente immagine che utilizzerò nel tutorial: Poi collegatevi...

Letture:45 31-01-2019

Leggi tutto
Come creare il  backup compresso di un sito su Aruba con il File Manager

Come creare il backup compresso di un sito su Aruba con il File Manager

Il  backup completo di un sito via FTP tramite client può essere snervante lunghissimo (con una connessione lenta) e incompleto. Oggi vi spiego come utilizzare il File Manager di Aruba per creare un backup compresso direttamente online e in pochi minuti. Per prima cosa colleghiamoci su Aruba ed eseguiamo il login nell'area clienti; clicchiamo quindi sul pulsante Pannello di...

Letture:107 24-12-2018

Leggi tutto
Come simulare un acquisto su WooCommerce con la Sandbox di Paypal

Come simulare un acquisto su WooCommerce con la Sandbox di Paypal

Avete realizzato il vostro sito di e-commerce con Woocommerce e volete testare un acquisto e il relativo pagamento con Paypal? Oggi vi spiego come effettuare una transazione di test con la Sandbox di Paypal. La Sandbox è un ambiente virtuale che ci consente di simulare transazioni con un account di tipo Privato e/o Business che possiamo personalizzare...

Letture:218 14-11-2018

Leggi tutto
Come trasferire WordPress da remoto in locale con MAMP

Come trasferire WordPress da remoto in locale con MAMP

Oggi vi spiego come trasferire il vostro sito in WordPress da remoto in locale utilizzando il web server MAMP. Per prima cosa scarichiamo il programma dal sito ufficiale: https://www.mamp.info/en/downloads/ È disponibile in due versioni: una versione free e una con supporto a pagamento, denominata MAMP PRO. Il file da scaricare è unico, e la versione va selezionata...

Letture:501 27-09-2018

Leggi tutto
Come risolvere l'errore "Sito non sicuro" con il certificato SSL DV gratuito di Aruba

Come risolvere l'errore "Sito non sicuro" con il certificato SSL DV gratuito di Aruba

Nel tutorial di oggi vi spiego come risolvere l'errore "Sito non sicuro" che compare alla sinistra della barra degli indirizzi dei browser quando apriamo un sito con il classico protocollo http://. Il tutorial è rivolto ai webmaster che gestiscono un sito web su Aruba ed è testato su un sito realizzato con Joomla. Nell'immagine seguente vediamo l'errore...

Letture:339 12-09-2018

Leggi tutto
Come creare e configurare un indirizzo e-mail di Aruba su Android

Come creare e configurare un indirizzo e-mail di Aruba su Android

Oggi vedremo come creare e come configurare su Android un indirizzo di posta elettronica creato con Aruba. Per prima cosa procediamo alla creazione di un nuovo indirizzo e-mail (associato al nostro dominio) cliccando a questo link: https://webmail.aruba.it/ Scriviamo il nome del nostro dominio dopo postmaster@ e la password dell'account di Aruba; clicchiamo quindi su Accedi: ...

Letture:257 15-08-2018

Leggi tutto

Prec. Succ.
La funzione Esporta per schermi di Adobe Illustrator

La funzione Esporta per schermi di Adobe Illustrator

Oggi vedremo funzione Esporta per schermi di Illustrator, che ci consente di esportare risorse di diverse dimensioni e formato con una sola azione. Per il tutorial utilizzeremo il seguente file: Il nostro scopo e salvare separatamente tutte le icone dallo stesso file sorgente di partenza. Scarichiamo il file da questo link...

Letture:179 24-10-2018

Leggi tutto
Come ridimensionare rapidamente un'immagine con FastImageResizer

Come ridimensionare rapidamente un'immagine con FastImageResizer

Oggi vediamo una semplicissima utility che ci consente di ridimensionare un'immagine molto velocemente con un semplice trascinamento. L'utility si chiama FastImageResizer e potete scaricarla da questo link: http://adionsoft.net/fastimageresize/ L'installazione è rapida (basta seguire la procedura guidata). Questa è la semplice interfaccia del programma: Dal menu a tendina del programma possiamo selezionare la nuova...

Letture:318 09-06-2018

Leggi tutto
Come trasformare in vettoriale un'immagine bitmap con Vector Magic

Come trasformare in vettoriale un'immagine bitmap con Vector Magic

Oggi vedremo come trasformare in vettoriale (nei formati SVG, EPS e PDF) un'immagine bitmap (nei formati JPG, PNG, BMP e GIF). Le immagini bitmap anche note come immagini raster, sono composte da una griglia di pixel. Hanno dimensioni inferiori, ma anche una qualità inferiore. Inoltre tendono a sgranare a mano a mano che si ridimensiona l'immagine. Sono comunemente...

Letture:539 28-05-2018

Leggi tutto
Come creare una stella di luce con Photoshop

Come creare una stella di luce con Photoshop

Oggi vedremo come creare un effetto di luce con Adobe Photoshop che ricorda una stella! Mettiamoci subito a lavoro :)!Per prima cosa creiamo un nuovo documento (in questo caso ho impostato le dimensioni a 800x600):Impostiamo il colore di primo piano nero (basta premere il pulsante D)Coloriamo lo sfondo di nero (possiamo farlo con la combinazione di tasti ALT+BACKSPACE)A questo punto...

Letture:1250 15-01-2018

Leggi tutto
Creare un effetto acqua con Photoshop

Creare un effetto acqua con Photoshop

Vediamo come creare un semplice effetto acqua con Adobe Photoshop.Per prima cosa creiamo un nuovo documento cliccando su File>Nuovo e utilizziamo le seguenti impostazioni: A questo punto creiamo un nuovo livello sul livello Sfondo cliccando sul pulsante evidenziato dalla freccia:Impostiamo il seguente colore di sfondo per il nuovo livello (#0066cc):Inseriamo lo sfondo con lo strumento Secchiello:Questo è il risultato dopo l'impostazione...

Letture:512 15-01-2018

Leggi tutto
Ridimensionare un gruppo di immagini con PIXresizer

Ridimensionare un gruppo di immagini con PIXresizer

Quest'oggi vedremo come ridimensionare rapidamente un gruppo di immagini con un programma ad hoc: PIXresizer.Per diversi motivi possiamo avere la necessità di cambiare la dimensione delle nostre immagini. Chi sviluppa siti Web ad esempio, quando costruisce una galleria fotografica, deve creare una pagina con le anteprime (o minuature) delle immagini della galleria.Questo programma ci consente in pochi semplici passi, di...

Letture:320 15-01-2018

Leggi tutto
Come scoprire se un'immagine è stata ritoccata

Come scoprire se un'immagine è stata ritoccata

Con la guida di oggi proveremo a scoprire se un'immagine è originale o è stata ritoccata.Come sappiamo su Internet è possibile trovare immagini di ogni tipo, la cui genuinità è spesso messa in discussione anche dal fatto che ormai chiunque può utilizzare un semplice programma o sito di fotoritocco per modificarle. Il più conosciuto e professionale programma di ritocco...

Letture:425 15-01-2018

Leggi tutto
Ridurre le dimensioni di una gif animata

Ridurre le dimensioni di una gif animata

Vi è mai capitato di dover ridimensionare una GIF animata? Per modificare le dimensioni di questi tipi di files, non è sufficiente un normale programma di grafica, ma ce ne vuole uno specifico, come Animation Shop oppure Gif Animator.Questo perchè una singola GIF animata è composta da una serie di fotogrammi che costituiscono in sequenza l'animazione stessa.Se ridimensioniamo il file...

Letture:352 14-01-2018

Leggi tutto
Creare un effetto di pioggia animata con Photoshop

Creare un effetto di pioggia animata con Photoshop

Creare un effetto di pioggia animata con Photoshop CS6 Oggi vedremo come creare un effetto di pioggia animata su un'immagine con Photoshop CS6. Mettiamoci subito a lavoro!Per il tutorial ho scelto un'immagine notturna nuvolosa. Per prima cosa apriamo l'immagine su cui vogliamo applicare l'effetto (dal menu File>Apri o trasciniandola direttamente nell'area di lavoro), e convertiamola in livello cliccando due...

Letture:609 14-01-2018

Leggi tutto

Prec. Succ.
Popeye vs Vegeta? Scopriamo come creare un picchiaduro personalizzato con Mugen

Popeye vs Vegeta? Scopriamo come creare un picchiaduro personalizzato con Mugen

Il Mugen (o M.U.G.E.N.) è uno strumento di creazione di videogiochi in 2D sviluppato da Elecbyte nel 1999. La sua peculiarità è di poter creare facilmente videogiochi picchiaduro a incontri in stile Street Fighter, semplicemente importando personaggi e musiche da altri videogiochi o creandoli in proprio. (fonte Wikipedia) Il programma è eseguibile per cui non necessita di...

Letture:245 16-12-2018

Leggi tutto
Come emulare l'Amiga al PC e il mitico Superfrog

Come emulare l'Amiga al PC e il mitico Superfrog

DISCLAIMER Le informazioni contenute in questo tutorial sono a puro scopo didattico. Il webmaster non si assume alcuna responsabilità, implicita o esplicita, per qualsiasi altro uso. Tempo fa mi è stata richiesta una guida all'emulazione di Amiga su PC. Pensando all'Amiga mi è tornato subito in mente il mitico Superfrog. Oggi vi propongo questo tutorial in cui...

Letture:443 31-08-2018

Leggi tutto
Come installare la console Nintendo classic mini

Come installare la console Nintendo classic mini

Da un pò di tempo è possibile trovare nei centri commerciali o sul web una versione rivisitata e ridotta della mitica console NES (Nintendo Enterteinment System). Il prezzo è abbastanza accessibile e il sistema include 30 giochi classici preinstallati. E' possibile acquistare la console anche su Amazon a questo link con spedizione gratuita. A oggi (9 Agosto 2018...

Letture:297 09-08-2018

Leggi tutto
Come emulare il Super Nintendo su Windows 10

Come emulare il Super Nintendo su Windows 10

DISCLAIMER Le informazioni contenute in questo tutorial sono a puro scopo didattico. Il webmaster non si assume alcuna responsabilità, implicita o esplicita, per qualsiasi altro uso. Oggi vedremo come emulare il mitico Super Nintendo su Windows 10 a 64 bit. Per il tutorial ho utilizzato l'emulatore snes9x-1.55-win32-x64. Inoltre è stato necessario installare il pacchetto Microsoft DirectX® End-User...

Letture:602 02-06-2018

Leggi tutto
Come emulare un gioco Arcade al PC con MAME

Come emulare un gioco Arcade al PC con MAME

Chi di voi non ha passato delle ore in sala giochi quando era più piccolo? Ricordo partite infinite a giochi arcade come Cadillac and Dinosaurs o The Punisher, o ancora Darkstalkers o la serie Metal Slug. Un videogioco arcade (traducibile come "videogioco da sala giochi") è un video game che si gioca in una postazione pubblica a gettoni...

Letture:1372 14-03-2018

Leggi tutto



Ciao a tutti, mi chiamo Roberto Ponzù Donato e sono appassionato di informatica tecnologia e grafica.

Ho lavorato nel campo della formazione professionale in sede e online su piattaforma MOODLE, ho gestito corsi di preparazione alla ECDL (European Computer Driving Licence), MOS (Microsoft Office Specialist), informatica di base, webmaster, sicurezza e grafica. Sono stato moderatore su vari forum. Lavoro sulle piattaforme CMS Joomla e WordPress.

Condividerò con voi dei tutorial in cui cercherò di spiegare passo passo e in maniera semplificata la soluzione a diversi problemi quotidiani su web, tecnologia, grafica e sicurezza informatica.

Spero che il mio lavoro possa rendervi la vita più semplice.

Buona lettura!

Il  backup completo di un sito via FTP tramite client può essere snervante lunghissimo (con una connessione lenta) e incompleto. Oggi vi spiego come utilizzare il File Manager di Aruba per creare un backup compresso direttamente online e in pochi minuti.

Per prima cosa colleghiamoci su Aruba ed eseguiamo il login nell'area clienti; clicchiamo quindi sul pulsante Pannello di controllo:



Clicchiamo poi sul File Manager:



Si aprirà una finestra in stile Esplora risorse di Windows che mostra il contenuto del nostro sito a destra e l'elenco gerarchico delle cartelle a sinista:



Selezioniamo tutte le cartelle del sito (come facciamo in una qualsiasi cartella di Windows):



Dalla barra degli strumenti selezioniamo il pulsante evidenziato nell'immagine per creare un archivio:



Scegliamo il formato dell'archivio:



Verrà generato il file compresso che possiamo rinominare a piacimento:


Attendiamo qualche minuto:



Al termine clicchiamo con il tasto destro del mouse sul file creato e selezioniamo l'opzione Scarica:



Confermiamo il download cliccando su ok:



Per eliminare il file dal server selezioniamo l'apposita opzione con il tasto destro del mouse:



Per ripristinare un backup compresso dobbiamo caricare il file sul server e decomprimerlo nella cartella dove si trova il sito (dopo aver cancellato o spostato i files presenti).

Procediamo cliccando sul pulsante Carica File presente nella barra degli strumenti:



Carichiamo l'archivio trascinandolo nella finestra o selezionando il pulsante Seleziona file da caricare:



Il backup del database del sito andrà fatto separatamente tramite phpMyAdmin dall'apposita sezione di Aruba
raggiungibile a questo link:
https://mysql.aruba.it

Categorie tutorial